Due le manifestazioni

Proteste Dpcm Torino, la manifestazione degenera: dieci fermati, alcuni negozi saccheggiati FOTO E VIDEO

C'è stato qualche lancio di lacrimogeni e anche qualche manganellata, in piazza Castello (ferito un giornalista). Una decina i fermati dalla Polizia.

Proteste Dpcm Torino, la manifestazione degenera: dieci fermati, alcuni negozi saccheggiati FOTO E VIDEO
Cronaca Torino, 26 Ottobre 2020 ore 21:46

Due le manifestazioni di protesta contro l’ultimo Dpcm del Governo Conte, ieri sera, lunedì 26 ottobre 2020, nel centro di Torino. Una situazione calma… come una bomba, ovvero pronta ad esplodere.

Piazza Vittorio

Proteste Dpcm in centro a Torino

Dal campo i nostri inviati Venezia e Savoia

Soprattutto in piazza Castello – riempitasi già dalle 19.30, un’ora prima dall’inizio della manifestazione – il clima si è rivelato molto teso e sono state schierate decine di poliziotti in tenuta anti-sommossa. Già, perché qui la manifestazione è stata indetta grazie al passaparola e a un volantino diffuso per le strade, ma senza alcuna rivendicazione: non si sa di preciso chi abbia promosso la protesta, ma in strada non sono mancati molti ubriachi e alcuni facinorosi, nessuno striscione, nessun contenuto “politico” esplicito. La sensazione è che molti non sapessero neppure bene perché fossero in piazza (il contesto alveo ideale per potenziali scoppi di violenza improvvisi).

Piazza Castello

C’è stato qualche lancio di lacrimogeni e non è mancata anche qualche manganellata. Almeno un ferito è stato caricato su un’ambulanza: si è trattato di un giornalista vittima del lancio di una bottiglia. La Polizia ha fermato una decina fra i più esagitati, che hanno infranto le vetrine di alcuni negozi, McDonald’s compreso, e rovesciato alcuni cassonetti, ma comunque lontano dalla piazza.

LE IMMAGINI DA PIAZZA CASTELLO:

5 foto Sfoglia la gallery

QUI INVECE TUTTI I VIDEO DA PIAZZA CASTELLO

Il percorso fra le due piazze

L’incubo di quanto accaduto in piazza San Carlo è ancora vivo nella memoria dei torinesi, e infatti la piazza già dopo le 21 ha iniziato a svuotarsi: chi non voleva correre rischi si è diretto attraverso via Po verso l’altra manifestazione in corso in piazza Vittorio, con un’atmosfera completamente diversa. Qui striscioni, megafoni e una rivendicazione esplicita da parte degli organizzatori, che non si sono nascosti dietro l’anonimato, ma si sono genericamente definiti un gruppo di gente che lavora, civile, senza facinorosi. Nei toni però all’Esecutivo non le hanno mandate a dire (“Non ci meritiamo questi incompetenti al Governo”).

LE IMMAGINI DA PIAZZA VITTORIO:

15 foto Sfoglia la gallery

QUI TUTTI I VIDEO DA PIAZZA VITTORIO

Situazione calma (come una bomba)

E il rispetto delle norma anti-Covid? Mascherine sì, distanziamento invece manco a parlarne in entrambe le piazze.

La sensazione è che in piazza Castello sia arrivata gente per attaccar briga con la Polizia e che la parola Governo non s’è sognata neppure di pronunciarla. Una protesta fine a se stessa, insomma.

In piazza Vittorio tantissimi invece gli striscioni e i cartelli, anche se non c’è stata alcuna rivendicazione da parte di sigle partitiche, movimenti politici, associazioni o altro.

ALTRE IMMAGINI DELLA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA VITTORIO:

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità