alfabetizzazione digitale

Progetto Connessioni: perché a Natale nessuno dovrebbe sentirsi solo

Gli anziani saranno i grandi esclusi delle festività perché spesso non sanno come adoperare al meglio la tecnologia che hanno a disposizione.

Progetto Connessioni: perché a Natale nessuno dovrebbe sentirsi solo
Cronaca Torino, 18 Dicembre 2020 ore 15:34

Durante queste festività, oramai ci siamo messi l’anima in pace, molti di noi non riusciranno a riunirsi in famiglia come solitamente accade. I grandi esclusi saranno purtroppo i nonni che resteranno soli.

“Dai nonno, facciamo una video chiamata”

A partire da marzo 2020 anche chi opponeva strenue resistenze al mondo delle video chiamate ha imparato ad usare le piattaforme internet come Meet, Zoom e Skype e a Natale potrà riempire il vuoto creato dall’assenza degli abbracci e delle chiacchiere di persona. Una gran parte della popolazione, soprattutto quella anziana, è però esclusa da questa possibilità perché manca qualcuno che spieghi “come si fa” a chiamare su whattsapp, a fare una chiamata su skype, a vedersi su zoom.

Il progetto Connessioni

Per questo motivo Social Community Theatre Centre, gestore di Spazio BAC, il primo centro di prossimità dedicato al Welfare Culturale, ha deciso di offrire gratuitamente ad un gruppo di anziani interessati una formazione di base per l’utilizzo delle tecnologie digitali per fare video chiamate. Il progetto Connessioni, offerto gratuitamente ai beneficiari, può essere sostenuto dal 17 dicembre al 1 gennaio con donazioni libere sulla piattaforma Rete del Dono.

Formazione digitale e Teatro Sociale e di Comunità

Tutta la parte di creazione del percorso, comunicazione, organizzazione, supervisione metodologica e monitoraggio è presa in carico gratuitamente da Social Community Theatre Centre e dai suoi collaboratori come regalo di Natale 2020 alla cittadinanza. Social Community Theatre Centre ha deciso di mettere a disposizione gratuitamente le sue competenze artistiche, relazionali e digitali per offrire agli anziani del territorio un’alfabetizzazione di base per l’uso di alcuni strumenti digitali (inizialmente tramite telefono e poi tramite l’uso stesso della piattaforma) per poter gestire una video call con la famiglia.

Come funziona

Gli anziani interessati verranno contattati uno a uno e supportati a distanza, unico requisito: avere uno smartphone connesso a internet con la possibilità di scaricare alcune app. Alla parte di alfabetizzazione digitale, verranno affiancati alcuni momenti di lettura di testi, piccoli stimoli artistici e culturali, così da attivare le risorse positive dei singoli partecipanti in un periodo particolarmente complesso.

 

 

Leggi anche:

Ok al Natale blindato, ma quanto? Le ipotesi sul tavolo da domani fino alla Befana

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità