3 persone ai domiciliari

“Portami il vino, quello buono” e i corrieri consegnavano droga a domicilio VIDEO

Le ordinazioni venivano fatte telefonicamente, come per la pizza da asporto.

“Portami il vino, quello buono” e i corrieri consegnavano droga a domicilio VIDEO
Cronaca Moncalieri, 11 Giugno 2020 ore 09:24

A Moncalieri la droga arrivava a domicilio, per battere la concorrenza: i clienti ordinavano al telefono fantomatiche bottiglie di vino intendendo, in realtà, sostanza stupefacente. Eseguite tre misure cautelari.

Droga a domicilio: tre persone ai domiciliari

Stamane, a Torino e Nichelino, i carabinieri della Compagnia di Moncalieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare – emessa dal G.I.P. di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica – nei confronti di 3 indagati, ritenuti responsabili di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

“Portami il vino buono”

L’attività investigativa, avviata nel mese di gennaio 2018 dalla Sezione Operativa della suddetta Compagnia, ha consentito di individuare diverse piazze di spaccio nei comuni di Nichelino, Trofarello, Moncalieri e Torino, e di documentare centinaia di cessioni di cocaina. La droga veniva consegnata da uno degli arrestati, nella maggioranza dei casi, direttamente a casa dei consumatori, dopo aver ricevuto le loro ordinazione telefoniche. I clienti non parlavano di droga ma ordinavano “bottiglie di vino, ma di quello buono”.
Nel corso delle indagini sono già stati fermati 4 pusher, 2 arrestati e 2 denunciati, e sequestrate oltre 200 dosi di cocaina.

80 clienti

E’ stato anche ritrovato il libro mastro della contabilità del gruppo, su cui sono annotati nomi, date e cifre della loro attività di spaccio. Sono circa 80 i clienti gestiti dai tre spacciatori italiani. Sono state, altresì, eseguite 3 perquisizioni domiciliari, nel corso delle quali è stato anche sequestrato un registro dove gli indagati indicavano la contabilità degli acquisti dei loro clienti.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità