Microcriminalità

Polizia in azione nelle aree ferroviarie: retata di sbandati

Gli agenti hanno operato a Porta Nuova, Fossata-Rebaudengo e Carmagnola

Polizia in azione nelle aree ferroviarie: retata di sbandati
Cronaca Torino, 20 Aprile 2021 ore 12:36

Operazioni a tappeto della Polizia nelle aree adiacenti le stazioni ferroviarie torinesi, spesso ricettacolo di sbandati e delinquenti che tirano a campare perpetrando piccoli reati.

Fra "maria" e Daspo

Nella stazione di Porta Nuova gli operatori Polfer hanno rintracciato un 55enne maltese e un 46enne rumeno, entrambi destinatari di un divieto di accesso all’intera area ferroviaria. Pertanto, dopo essere stati controllati, sono stati denunciati per violazione della misura di sicurezza prevista dal cosiddetto "Daspo Urbano". Un 27enne nigeriano è stato invece sanzionato per possesso di sostanza stupefacente tipo marijuana. Segnalato da un cane poliziotto durante i servizi congiunti con le unità cinofile della Questura, è stato accompagnato negli uffici di Polizia, dove sono saltate fuori due briciole di "maria", evidentemente per uso personale.

Sempre a Porta Nuova, è stato denunciato un salvadoregno di 30 anni per false attestazioni sulla propria identità. Il sudamericano, dopo i rilievi fotodattiloscopici, è stato messo a disposizione del locale Ufficio Immigrazione, per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale. A Carmagnola, invece, un 22enne italiano è stato denunciato per violazione degli obblighi di prevenzione (divieto di presenza fino al 2023) della Questura di Torino.

Sbronzo a Porta Nuova

Nella stazione di Torino Porta Nuova è stato poi rintracciato un 47enne bulgaro, sbronzo e senza fissa dimora, responsabile di aver creato disagi su un convoglio regionale sulla tratta Genova-Torino con treno in movimento. I poliziotti, dopo averlo bloccato vincendone la viva resistenza, lo hanno accompagnato in ufficio dove l’uomo è stato multato per ubriachezza molesta e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Sempre nei pressi della linea ferroviaria, ma stavolta vicino alla stazione Fossata-Rebaudengo gli agenti hanno fermato un africano di 25 anni (del Mali) e una donna italiana di 41 che si dimostrano piuttosto nervosi al controllo. Il giovane, irregolare sul territorio nazionale, è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un coltellino, 2 pezzi di hashish per un peso di 27 grammi e 1 grammo di cocaina. Il venticinquenne, senza fissa dimora a Torino, aveva con sé anche ben cinque telefonini cellulari; nel portafogli, la somma di denaro contante di 3.500 euro. Immediato l'arresto con la confisca sia dei soldi che dello stupefacente.

Retata di "sbandati" dunque da parte della Polizia nelle aree ferroviarie.