Menu
Cerca
Viaggiare sicuri

Polizia ferroviaria mobilitata: 4.900 controlli sui treni

Agenti in azione sui treni e nelle stazioni in questo scorcio di inizio dicembre. Aiutato anche un anziano a rientrare a casa.

Polizia ferroviaria mobilitata: 4.900 controlli sui treni
Cronaca Torino, 10 Dicembre 2020 ore 09:40

Polizia ferroviaria e controlli: mobilitazione per difendere i viaggiatori. 10 indagati, 4.886 persone controllate, 265 pattuglie impegnate nelle stazioni e 13 in borghese per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 48 i servizi di vigilanza a bordo treno per un totale di 128 convogli scortati. 25 i servizi lungo linea e 70 quelli di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Porta Nuova e Porta Susa

Congiuntamente ai servizi disposti dal Questore di Torino, il Compartimento Polizia Ferroviaria ha intensificato i controlli presso le stazioni di competenza anche in concomitanza con il ponte festivo  dell’Immacolata. In particolare nei principali scali cittadini di Porta Nuova e Porta Susa gli operatori hanno effettuato mirati e capillari controlli ai viaggiatori e nelle aree ferroviarie di competenza. Con l’ausilio di Unità cinofile messe a disposizione dalla locale Questura. Sono stati potenziati inoltre i controlli ai treni internazionali viaggianti sulle linee ferroviarie della regione Piemonte, con particolare attenzione ai treni TGV provenienti dalla Francia e ai convogli che entrano nel territorio nazionale dalla Svizzera, con fermata presso la stazione di Domodossola (Vco).

L’anziano senza chiavi

Polizia ferroviaria, controlli ma non solo: i poliziotti hanno anche aiutato un vecchietto in difficoltà perché non riusciva più a entrare in casa. Un anziano di nazionalità italiana si è recato presso la Polfer dello scalo cittadino perché, avendo smarrito le chiavi, non riusciva a far rientro nella propria abitazione, nelle adiacenze della stazione. Gli agenti, dopo aver contattato i Vigili del Fuoco, hanno accompagnato l’anziano nei pressi dell’abitazione dove ha potuto far rientro con l’ausilio dei pompieri intervenuti che gli hanno aperto. Sempre a Torino gli operatori Polfer della stazione di Porta Nuova hanno rintracciato un italiano di 31 anni destinatario di un divieto di ritorno nel Comune di Torino per un periodo di tre anni, emesso dalla Questura lo scorso mese di marzo. L’uomo è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria per la violazione della misura di prevenzione personale.

LEGGI ANCHE: Ufficiale: da domenica 13 Piemonte zona gialla

Lapo Elkann ci ricasca, trovato con la cocaina: indagato per spaccio