TORINO

Piazza Santa Giulia: nascondevano la droga nei tombini e nei cestini dei rifiuti per eludere i controlli, arrestati 5 pusher

La zona è conosciuta per la sua fiorente attività di spaccio gestita da soggetti africani

Piazza Santa Giulia: nascondevano la droga nei tombini e nei cestini dei rifiuti per eludere i controlli, arrestati 5 pusher
Pubblicato:
Aggiornato:

Un efficace sistema di vedette e l’escamotage di nascondere la droga nei tombini e nei cestini dei rifiuti era il metodo dei pusher di Piazza Santa Giulia. L’attività dei Carabinieri della Compagnia San Carlo ha portato all'arresto di cinque pusher nella zona compresa tra Via Santa Giulia, Via Guastalla, Via Buniva e Via Cesare Balbo a Torino.

Zona di spaccio

La zona è conosciuta per la sua fiorente attività di spaccio gestita da soggetti africani, che utilizzavano un sistema di vedette per evitare i controlli delle forze dell'ordine. Tuttavia, grazie all'attenta attività d'indagine è stato possibile scoprire il loro modus operandi. Una delle particolarità riscontrate, come detto, è stata la modalità con cui i pusher nascondevano hashish e marijuana.

La droga veniva celata sotto le macchine o nei copertoni delle stesse, e talvolta anche nei tombini o nei cestini dei rifiuti, rendendo difficile contestare loro l'appartenenza della droga rinvenuta. Dal mese di dicembre 2023 al 31 gennaio 2024, le azioni delle forze dell'ordine hanno  arrestato 5 persone arrestate (tutti stranieri, per detenzione o vendita di sostanze stupefacenti) e altre cinque in stato di libertà: 5 sempre per le medesime motivazioni o per daspo urbano.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali