Menu
Cerca
Sempre più in affanno

Ospedali Maria Vittoria e Mauriziano al collasso: pazienti dirottati alle Molinette

Il Dirmei ha diffuso una nota: “Nei due ospedali si assiste alla pressoché totale impossibilità a ricoverare pazienti ventilati”.

Ospedali Maria Vittoria e Mauriziano al collasso: pazienti dirottati alle Molinette
Cronaca Torino, 17 Marzo 2021 ore 15:03

Ospedali Maria Vittoria e Mauriziano prossimi al collasso: una nota del Dirmei (Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive) chiede di inviare i pazienti alle Molinette.

Ospedali piemontesi al collasso

Continua a crescere in maniera preoccupante la pressione sugli ospedali piemontesi. I contagi non frenano ed è in costante aumento il numero dei ricoveri sia in terapia intensiva che non. E così anche i Pronto Soccorso degli ospedali torinesi sono sempre più in affanno.

La nota del Dirmei

Nelle ultime ore particolarmente sotto pressione appaiono quelli del Maria Vittoria e del Mauriziano. Proprio per questo il Dirmei ha disposto il trasferimento dei pazienti presso altre strutture ospedaliere, in particolare le Molinette.

“L’analisi della situazione dei pronto soccorso di Molinette, Mauriziano, San Giovanni Bosco, Maria Vittoria -dice la nota del Dirmei- e le ripetute segnalazioni di grave criticità e rischio clinico ricevute da Mauriziano e Maria Vittoria, la pressoché totale impossibilità a ricoverare pazienti ventilati negli ultimi due ospedali citati, costringono a chiedere una immediata diversa distribuzione dei trasporti 118 nei pronto soccorsi”.

In definitiva si chiede di ridurre gli accessi al Maria Vittoria e Mauriziano privilegiando invece quello dei pazienti alle Molinette.

I dati dei ricoveri

Nell’ultima settimana c’è stato un ulteriore picco dei ricoveri negli ospedali piemontesi. Prendendo in esame i dati forniti dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, a partire da martedì 9 marzo e fino a ieri (martedì 16 marzo) si è avuto un incremento di +71 pazienti nelle terapie intensive (si è passati da 228 ricoveri del 9 marzo a 299 del 16), mentre per i ricoveri ordinari l’incremento è ancora più consistente, +737 (si è passati da 2432 del 9 marzo a 3169 del 16).

Da questa analisi si capisce, dunque, che proprio  in quest’ultima settimana, la crescita dei ricoveri, come quella degli accessi al pronto soccorso, ha accelerato ulteriormente.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli