violenza sessuale e domestica

Obbligava la compagna a rapporti sessuali dopo ogni litigio, il giudice dispone i domiciliari

L'uomo era stato arrestato qualche giorno fa.

Obbligava la compagna a rapporti sessuali dopo ogni litigio, il giudice dispone i domiciliari
Canavese, 18 Giugno 2020 ore 15:35

Dopo ogni litigio pretendeva rapporti sessuali dalla compagna che, terrorizzata, assecondava le richieste.

Rapporti sessuali

Alcuni giorni fa, gli agenti del Commissariato di Ivrea e Banchette hanno arrestato per violenza sessuale un uomo residente nel Canavese. L’uomo imponeva richieste che la vittima spesso si vedeva costretta a soddisfare per paura di comportamenti violenti. L’uomo, inoltre, non era nuovo a episodi di abuso di alcol ed era solito anche denigrare verbalmente la compagna.

Il primo arresto

I poliziotti erano già intervenuti  nell’abitazione della coppia dopo la richiesta d’aiuto di loro figlia alla quale la madre, prima che la ragazza uscisse di casa, aveva confidato i suoi timori nel restare sola  con il compagno a causa della sua aggressività. Al loro arrivo, gli agenti avevano trovato la donna scossa, che a stento tratteneva le lacrime, e l’uomo in stato di agitazione e con l’alito vinoso. Quest’ultimo aveva anche cercato di allontanare dall’abitazione gli operatori.

Il provvedimento del Tribunale

La donna aveva poi raccontato che, prima dell’arrivo dei poliziotti, era stata stata costretta a un rapporto sessuale sebbene non ne fosse compiacente, violenza poi diagnosticata in ospedale. Nei giorni scorsi il Tribunale di Ivrea, a seguito dell’attività del Commissariato di Ivrea, ha applicato nei confronti dell’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari (presso l’abitazione di un familiare) in relazione ai reati di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità