In servizio ad Asti

Maresciallo dei Carabinieri si toglie la vita: è il terzo suicidio in 10 giorni

Residente in provincia di Torino, si è sparato un colpo con l’arma di servizio: aveva 55 anni.

Maresciallo dei Carabinieri si toglie la vita: è il terzo suicidio in 10 giorni
Cronaca Torino, 14 Settembre 2021 ore 14:42

Maresciallo dei Carabinieri si toglie la vita sparandosi un colpo con l'arma di servizio: è il terzo suicidio in 10 giorni. Aveva 55 anni.

Maresciallo dei Carabinieri si toglie la vita

Un'altra tragedia ha colpito l'arma dei Carabinieri: un maresciallo si è infatti ucciso ad Asti. E' successo settimana scorsa. F.D.M. 55 anni, residente in provincia di Torino, ma in servizio nella provincia di Asti, è stato trovato privo di vita dopo essersi sparato un colpo con l'arma di servizio. Una tragedia a cui nessuno riesce a trovare spiegazione.

Il cordoglio

Il cordoglio di UNARMA Piemonte: "UNARMA Piemonte, rinnova pubblicamente le sue più sentite condoglianze alla famiglia di F.D.M. Maresciallo dei Carabinieri di Asti che pochi giorni fa, lunedì 6 settembre, si è tolto la vita con l’arma di servizio".

"Come Sigla Sindacale ribadiamo la nostra piena disponibilità a sostenere le esigenze dei famigliari e a collaborare sinergicamente con le indagini in corso al fine di chiarire i particolari della vicenda che allo stato attuale dimostrano scarsa trasparenza. Purtroppo non si tratta di un caso isolato: l’incidenza di azioni fatali all’interno dell’Arma arriva a sfiorare il doppio di quella misurata sulla popolazione civile; per questa ragione UNARMA ritiene indispensabile che le istituzioni investano nel monitoraggio di questo fenomeno al fine di identificarne le cause, intervenire con misure strutturali dove risultasse necessario e fornire assistenza psicologica ai soggetti più fragili".

Terzo suicidio in dieci giorni

Un fenomeno crescente quello dei suicidi tra le forze dell'ordine. Per l'arma dei Carabinieri questo è il terzo suicidio negli ultimi dieci giorni: il 31 agosto, infatti, un maresciallo maggiore si era tolto la vita nel comando provinciale di Viterbo. Mentre il 27 Agosto un appuntato scelto ha deciso di farla finita in provincia di Firenze.