Domenica in centro

Manifestazione in piazza a Torino: le partite Iva scacciano i negazionisti

Poi sono stati fermati dagli agenti e portati in questura: erano senza mascherina e indossavano una pettorina blu con la scritta "Human Rights Defender".

Manifestazione in piazza a Torino: le partite Iva scacciano i negazionisti
Cronaca Torino, 16 Novembre 2020 ore 09:13

Si sono presentate in piazza Castello senza mascherina e sono state portate in questura. Nel corso della manifestazione che si è svolta nel pomeriggio ieri, domenica 15 novembre 2020, da parte delle associazioni in difesa delle partite Iva, due persone, negazioniste del Covid con indosso una pettorina blu riportante la scritta "Human Rights Defender", sono state condotte in questura in quanto, di fronte agli agenti, si sono rifiutate di mostrar loro i documenti. Gli stessi manifestanti, uniti in una protesta pacifica, aveva chiesto ai due di allontanarsi.

GUARDA ANCHE: I video della manifestazione delle partite Iva in piazza a Torino

Le partite Iva scacciano i negazionisti dalla piazza

Nel corso della manifestazione delle partite Iva, svoltasi ieri pomeriggio, domenica 15 novembre 2020, in piazza Castello a Torino, si sono presentati due negazionisti del Covid-19 senza mascherina e con indosso una pettorina blu riportante la scritta "Human Rights Defender". Subito i manifestanti li hanno cacciati intimando loro di allontanarsi dal presidio, ma solo dopo l'arrivo degli agenti, i due sono stati condotti in questura perché si rifiutavano di mostrare i documenti.

La protesta nella piazza torinese ha visto in prima linea le associazioni in difesa delle partite Iva, unite nell'intento di far sentire la voce di tutte le categorie. Aapcast, Fipi (Futuro Italiano Partite Iva) Ugl Taxi, Tutti in piazza Torino C'é, Goia, Vrpi (vera rivolta partite iva), Associazione S. Mauro Centro, Fri (Federazione Rinascita Italiana), Bang Bang Eventi sono state le congregazioni che hanno organizzato il presidio in piazza Castello. Tutti i manifestanti si sono presentati con un cartello/striscione al fine di dichiarare apertamente il loro disagio per le restrizioni imposte dall'ultimo Dpcm. Ogni rappresentate delle partite Iva non ha solo manifestato la sua rabbia, ma ha cercato anche di proporre delle soluzioni alternative nel tentativo di porre rimedio alla situazione di chiusura a cui è sottoposto per il decreto governativo.

9 foto Sfoglia la gallery

GUARDA ANCHE:

I video della manifestazione delle partite Iva in piazza a Torino