Emergenza in corso

Maltempo: undici dispersi in Piemonte

Crollato un ponte nel Novarese, frane nel Biellese, Vercellese in barca, ma il peggio sta accadendo nel Cuneese.

03 Ottobre 2020 ore 16:20

Ferale il bilancio delle ultime ore di maltempo. L’allarme è scattato in diverse regioni del Nord Italia, ma è in Piemonte che si registra la situazione più problematica.

In Valle d’Aosta morto un volontario

LEGGI: Maltempo in Valle d’Aosta, morto un vigile del fuoco volontario. Crollato un ponte a Gaby

Undici dispersi in Piemonte

Degli 11 dispersi segnalati dalla Protezione civile nel Cuneese, tre viaggiavano su un camioncino dell’associazione Emmaus Cuneo in val Roya, dove risulta disperso anche un pastore. Un altro giovane stava percorrendo in auto la strada tra Doccio e Crevola, nel Vercellese, in parte crollata. Ma ce ne sono altri sette: TUTTI I COMUNI DELLA GRANDA COINVOLTI

LEGGI: Maltempo, chiusa l’autostrada Torino-Milano

LEGGI: Traffico sospeso per maltempo sulla linea ferroviaria Torino-Milano

Limone Piemonte, in provincia di Cuneo, è isolata a causa dell’esondazione del torrente Vermegnana. Esondato anche il Sesia a Borgosesia. Nel Biellese una frana ha investito il Santuario di San Giovanni d’Andorno. È poi crollato attorno alle 13.30 di oggi sabato 3 ottobre il ponte sul fiume Sesia a Romagnano.

Il presidente della Regione Alberto Cirio sottolinea la preoccupazione per i dispersi, di cui sono ancora in corso le ricerche, e per gli enormi danni al territorio che i sindaci delle aree più colpite – con i quali è in contatto da stanotte – descrivono in alcuni casi peggiore del ‘94.

IL VIDEO DEL PONTE CROLLATO A ROMAGNANO:

CUNEESE

LEGGI: Incubo alluvione, strade chiuse e persone disperse

NOVARESE

LEGGI: Crolla il ponte sul fiume Sesia a Romagnano

LEGGI: Il lago Maggiore ora fa paura: è salito di 140 cm in una notte VIDEO

LEGGI: Alluvione a Mergozzo: auto completamente sommerse dall’acqua VIDEO

VERCELLESE

LEGGI: Ventenne di Varallo trascinato via dalla furia del Sesia. Salvo il fratello (TROVATO UN CADAVERE NEL FIUME)

LEGGI: Borgosesia notte da incubo: ponti chiusi, blackout e allagamenti | LE FOTO

LEGGI: Vercelli a mollo: videoreportage da corso Bormida

LEGGI: Nella Bassa situazioni critiche a Prarolo, Pezzana e Costanzana

LEGGI: Lungo Sesia: la piena ora per ora in video

LEGGI: Il Sesia esonda sulla strada per Borgovercelli

BIELLESE

LEGGI: Frana devasta il Santuario di San Giovanni d’Andorno, albero si abbatte sulla Biella-Piedicavallo

LEGGI: Chiusa la strada per Oropa a causa di una frana

LEGGI: Maltempo, ecco l’elenco di tutte le strade chiuse nel Biellese

LEGGI: Maltempo nel Biellese, ecco com’è ora il torrente Cervo – VIDEO E FOTOGALLERY

LEGGI: Spazio Hydro spazzato via dal torrente Cervo: “Se ne sono andati quattro anni di vita”

LEGGI: Il maltempo mette in ginocchio l’acquedotto di Biella, la città potrebbe restare senz’acqua

LEGGI: “Dieci persone evacuate a Biella. Valle Cervo isolata, situazione grave”

TORINESE

LEGGI: La Dora Baltea è esondata, si aspetta una piena nelle prossime ore LE FOTO

LEGGI: Chiusa la Sp40 tra Foglizzo e San Benigno per la piena dell’Orco

CANAVESE

LEGGI: Maltempo: evacuata la Cri a Pont, chiusa la Sp47 della Valsoana

LEGGI: Maltempo in Canavese: 50 persone bloccate in un maneggio vicino a Vestignè

ALLERTA ARANCIONE CONFERMATA

Il Centro funzionale della Regione Piemonte ha confermato oggi il bollettino di allerta arancione (codice 2, moderata criticità) per quanto riguarda il territorio della Città metropolitana per la Val Chiusella e la Pianura settentrionale legate al transito delle piene fluviali (attualmente in decrescita); in allerta gialla le Valli Orco, Lanzo, bassa val Susa e Sangone e la pianura e colline torinesi, in verde (ordinaria attenzione) Alta val Susa, Chisone, Pellice e Po e i territori confinanti alla pianura cuneese.

LE STRADE CHIUSE A CAUSA DELLA DORA

Per il passaggio della piena della Dora Baltea sono stati chiusi tratti della Sp. 69 all’altezza di Salerano, la Sp. 56 fra Strambino e l’incrocio con la Sp. 78, e la Sp. 40 per il passaggio della piena dell’Orco fra Foglizzo e San Benigno. L’apertura di questi tratti di strade avverrà quando, passate le onda di piena, il servizio Viabilità avrà completato la pulizia dei tratti stradali.
La Protezione civile ricorda che il transito delle piene può causare locali allagamenti che impongono, anche in assenza di piogge in corso, estrema attenzione nella guida e cautela nell’entrare nei sottopassi e nelle gallerie.

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE CIA AGRICOLTORI DEL PIEMONTE

Un messaggio di cordoglio per le vittime e di vicinanza a tutte le famiglie che in queste ore stanno lottando contro i tragici effetti del maltempo in Piemonte, è stato espresso dal presidente regionale di Cia Agricoltori italiani del Piemonte, Gabriele Carenini, che sottolinea la necessità di mettere in pratica tempestivi interventi di manutenzione ambientale che coinvolgano chi già opera direttamente sul territorio.

Senza un piano a tempo debito di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio e di fronte all’incombenza del mutamento climatico, il nostro Paese è destinato a rincorrere un’emergenza dopo l’altra. Occorre pianificare con determinazione una politica di salvaguardia del territorio, nella quale gli agricoltori sono pronti a fare la loro parte. Cia Agricoltori italiani, nel progetto “Il Paese che vogliamo” ha indicato come il ruolo di chi lavora a diretto contatto con la terra sia fondamentale per la manutenzione del territorio.

 

In Veneto il Mose funziona: Venezia salvata dall’acqua alta

LEGGI: Per la prima volta si innalza il Mose contro l’acqua alta, il picco atteso verso mezzogiorno

LEGGI: Il Mose funziona perfettamente e scongiura l’acqua alta: piazza San Marco asciutta

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità