porta susa

Madre e figlia aggredite e derubate nel parcheggio sotterraneo di corso Bolzano

Ladro localizzato con l'app di geolocalizzazione

Madre e figlia aggredite e derubate nel parcheggio sotterraneo di corso Bolzano
Pubblicato:
Aggiornato:

Gli agenti del commissariato sono intervenuti nel parcheggio sotterraneo di corso Bolzano, a Torino, per l’aggressione subita da due donne.

L'aggressione a madre e figlia

Sul posto le vittime hanno raccontato alla polizia che poco prima erano state aggredite al piano -2: prima la figlia e poi la madre, quest’ultima fatta cadere per terra dopo essere accorsa in aiuto. Le donne avevano poi trovato riparo fuggendo lungo le scale, abbandonando borse e bagagli sul posto.

Insieme agli agenti, madre e figlia tornano sul luogo dei fatti dove si accorgono che mancano le loro borse con all’interno denaro contante, carte di credito, occhiali da sole, chiavi dell’auto e soprattutto uno smartphone. Quest’ultimo cellulare viene localizzato dalla vittima in via Sacchi, luogo dove gli agenti del commissariato si recano.

Ladro localizzato con l'app di geolocalizzazione

Qui, viene individuato un uomo con le fattezze descritte dalle donne. Avvicinatisi, i poliziotti sentono squillare la suoneria del cellulare collegata all’applicazione di geolocalizzazione. Gli agenti fermano il presunto ladro, recuperando lo smartphone, che era stato nascosto nei suoi indumenti intimi.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali