Cronaca
TORINO

L'ex pm Andrea Padalino assolto dalle accuse di abuso di ufficio e corruzione in atti giudiziari

L'inchiesta era stata trasferita in passato per competenza territoriale da Torino a Milano, sede giudiziaria che si occupa dei reati commessi da magistrati torinesi.

L'ex pm Andrea Padalino assolto dalle accuse di abuso di ufficio e corruzione in atti giudiziari
Cronaca Torino, 11 Gennaio 2022 ore 10:10

Si è concluso con l'assoluzione dell'ex pm torinese, Andrea Padalino, difeso dall’avvocato Massimo Dinoia, il processo milanese con rito abbreviato che lo vedeva imputato (insieme ad altre 5 persone) per l'accusa di abuso in atti d'ufficio e corruzione in atti giudiziari.

E' quanto ha deciso il gup Carlo Ottone De Marchi che non ha accolto la richiesta di condanna a tre anni di reclusione formulata dai procuratori aggiunti Eugenio Fusco e Laura Pedio.

Le accuse

Come detto, era accusato di abuso in atti d'ufficio e corruzione in atti giudiziari (come l'autoassegnarsi un fascicolo) scaturito da una denuncia del 2016 presentata da Angelo Marello (oggi assolto anche lui).

Un'altra accusa era quella dell'aver ricevuto "il pagamento" di "una cena per 19 persone" da 590 euro, "presso la Bocciofila Crimea" a cui avrebbe partecipato l'allora pm, stando all'imputazione, "unitamente a componenti del suo ufficio e della sua scorta". Inoltre, avrebbe anche fornito "supporto" ad una persona imputata davanti alla Corte d'Appello torinese "per vari reati connessi alla sfruttamento della prostituzione".

Sempre la Procura milanese, avrebbe ottenuto "soggiorni e cene tra il 2015 e il 2016" in un hotel in provincia di Novara e anche una cena in un noto ristorante dello chef Antonino Cannavacciuolo. Quest'ultimo completamente estraneo ai fatti.

Lunga carriera al Palagiustizia

Oggi, Andrea Paladino, è giudice al tribunale civile di Vercelli e in passato fu gip di Mani Pulite con una lunga carriera negli uffici del Palagiustizia di Torino.

Inchiesta trasferita

L'inchiesta era stata trasferita in passato per competenza territoriale da Torino a Milano (sede giudiziaria che si occupa dei reati commessi da magistrati torinesi) dove è stata coordinata dagli aggiunti Eugenio Fusco e Laura Pedio.

Stefano Esposito, ex senatore: "Un magistrato serio e competente"

"Dopo quattro anni di massacro mediatico Andrea Padalino è stato assolto dal tribunale di Milano dalle accuse di corruzione in atti giudiziari e abuso in atti di ufficio. Un magistrato serio e competente a cui, spero, verrà restituito onore e dignità".

E' il tweet con cui l'ex senatore Stefano Esposito (Pd) commenta l'esito del processo sui presunti favori in procura a Torino che vedeva Padalino, come detto, fra gli imputati.