Torino

Ladro al negozio Bialetti in via Roma non trova i soldi, ma si ferisce con la vetrina: "Era uno sprovveduto"

La responsabile del negozio: "Non mi aspettavo una cosa del genere in una via come questa, sicuramente chi ha provato a derubarci era un improvvisato e anche un po' maldestro"

Ladro al negozio Bialetti in via Roma non trova i soldi, ma si ferisce con la vetrina: "Era uno sprovveduto"
Pubblicato:
Aggiornato:

Il negozio monomarca Bialetti, in via Roma a Torino, è stato oggetto di una spaccata finita decisamente male, per il ladro.

Come dimostravano, all'indomani del tentativo di furto, i resti della vetrina infranta e le tracce di sangue per terra perché il ladro dopo aver sfondato la vetrina, e messo a soqquadro il negozio, è fuggito a mani vuote visto che la cassa era vuota, lasciando però dietro di sé una scia di sangue.

WhatsApp Image 2024-06-20 at 14.52.38
Foto 1 di 2

I vetri infranti all'indomani della spaccata

WhatsApp Image 2024-06-20 at 14.52.51
Foto 2 di 2

Come si presentava la vetrina il 19 giugno 2024, sono ben visibili le tracce di sangue

La vetrina è stata aggiustata, ma resta l'amaro

Sembra impossibile immaginarsi uno scenario praticamente da film splatter nel bel negozio di caffettiere perché oggi, 20 giugno 2024, la vetrina è stata aggiustata e il via vai continuo di turisti stranieri non lascia trapelare nulla di quanto avvenuto appena due notti fa.

Il negozio di via Roma

La scena resterà però indelebile nella memoria della responsabile del negozio, Claudia Garino (in copertina), che ci racconta:

"Dev'essere successo in piena notte, tra martedì e mercoledì, io sono stata chiamata dalla polizia alle 8 del mattino e quando sono arrivata qui la scena era abbastanza raccapricciante anche per il sangue che ho trovato per terra, soprattutto vicino alla cassa.

Fortunatamente l'assicurazione ha pagato tutto e ieri mattina abbiamo subito fatto aggiustare la vetrina, non potevamo perdere un giorno di lavoro. Abbiamo ovviamente dovuto chiamare anche una ditta di pulizia, sa pulire il sangue per terra...

Sinceramente non abbiamo idea di chi possa essere stato, forse un tossico, sicuramente qualcuno di improvvisato e di maldestro, perché per arrivare a pensare che ci fosse del contante in cassa... Noi ovviamente non lasciamo mai dei soldi in negozio.

Decisamente non mi aspettavo una cosa del genere perché questa è una zona considerata "chic" e abbastanza tranquilla della città.

D'altra parte non ci si può aspettare che la polizia resti piantonata davanti ai negozi".

La vetrina come si presenta oggi 20 giugno 2024

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali