situazione sempre più grave

La protesta dei lavoratori dell’appalto pulizie delle sedi INPS

Tagli del personale, stipendi mai pagati: 63 dipendenti in gravissime condizioni economiche.

La protesta dei lavoratori dell’appalto pulizie delle sedi INPS
Torino, 29 Luglio 2020 ore 15:48

Il 29 luglio 2020 i lavoratori dell’appalto delle pulizie delle sedi Inps del Piemonte hanno scioperato e si sono dati appuntamento davanti alla direzione regionale dell’Istituto in via Arcivescovado 9.

Presidio contro i tagli

Alle 10 del mattino è iniziata la protesta contro i tagli al personale determinati dal nuovo appalto, subentrato a ManitalIdea, società che per mesi non ha pagato gli stipendi ai suoi addetti e che ora è in amministrazione straordinaria.

La situazione dal 1° luglio

Da inizio mese le nuove società aggiudicatarie hanno ridotto i contratti anche del 40%, circa 63 dipendenti hanno visto peggiorare drasticamente le loro condizioni.

La parola dei sindacati

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil, che i giorni scorsi hanno incontrato le aziende aggiudicatarie e l’Inps, hanno espresso la loro insoddisfazione perché nessuno sembra prendere impegni concreti. Inoltre, sempre 
secondo i sindacati, c’è un altro aspetto che grava su tutta la faccenda e sarebbe il problema delle gare d’appalto che peggiorano in termini quantitativi e qualitativi i servizi  aggiudicati con ribassi che arrivano fino al 48%.

 

 

 

Leggi anche: Presidio lavoratori ex Embraco davanti alla Regione, Cirio: “Scenderò in piazza con loro” | VIDEO

 

 

 

 

 

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità