Torino

Istituti di vigilanza privata e sicurezza dei cittadini: firmato protocollo

In aumento furti e spaccata ai danni di negozi e abitazioni private

Istituti di vigilanza privata e sicurezza dei cittadini: firmato protocollo
Pubblicato:

Quattro istituti di vigilanza privata, durante i loro giri di controllo, segnaleranno situazioni potenzialmente rischiose per i cittadini, in tutti i quartieri di Torino, favorendo così un intervento più veloce delle forze dell’ordine.

In numeri questo significa che la città avrà quasi 100 auto in più che vigileranno sulla sicurezza dei torinesi, i vigilantes non avranno compiti di polizia bensì di controllo sulla comunità.

Firmato oggi il protocollo d'intesa

Il protocollo d’intesa che rende operativo l’accordo, a costo zero, è stato appena firmato tra Prefettura, Comune di Torino, rappresentanti degli istituiti di vigilanza con questura, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale.

Intanto, l'ultimo comitato su ordine e sicurezza conferma l’aumento delle spaccate ad auto e negozi e sul tema si è anche attivata una cabina di regia con i commercianti. Ma sono in aumento anche le segnalazioni e le proteste dei cittadini su furti in case e cantine, in cerca di soldi per comprare crack, venduto e consumato tra i palazzi in pieno giorno.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali