Ai domiciliari

Inseguito da due uomini si rifugia in tabaccheria ma viene raggiunto e picchiato a sangue

I Carabinieri hanno arrestato i due aggressori.

Inseguito da due uomini si rifugia in tabaccheria ma viene raggiunto e picchiato a sangue
Torino, 21 Giugno 2020 ore 11:07

Una lite per futili motivi è terminata in un’aggressione.

La chiamata al 112

È successo ieri pomeriggio alle 18 in corso Belgio a Torino. Sono arrivate decine di chiamate al 112 che segnalavano due uomini, probabilmente armati di cocci bottiglia, che seguivano un uomo in corso Belgio. I Carabinieri della compagnia Torino San Carlo sono andati immediatamente sul posto e hanno notato le due persone che inseguivano un uomo che per sfuggire ai suoi inseguitori si è rifugiato in una tabaccheria. I militari dell’Arma hanno poi visto che le due persone lo hanno poi seguito entrando nell’esercizio commerciale e subito dopo hanno udito delle urla .

LEGGI ANCHE: In due l’afferrano per i capelli e la prendono a pugni per rubarle il telefonino

Dall’inseguimento all’aggressione

Immediatamente entrati nel negozio, i carabinieri hanno visto due persone che aggredivano un uomo al volto con calci, pugni e un manico di scopa, trovata all’interno del negozio. I carabinieri hanno arrestato due italiani, di 29 e di 43 anni, residenti a Torino, per lesioni.
La vittima, un italiano di 33 anni, è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Sani Giovanni Bosco per un ferita al capo e policontusione, con prognosi di giorni 5.

Gli arrestati sono stati collocati ai domiciliari: i motivi dell’aggressione per il momento non sono noti.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità