Menu
Cerca
Arrestato spacciatore senegalese

Ingoia la droga e la "espelle" in Questura

L'uomo aveva ingoiato, con grave rischio per la propria salute, ovuli di cocaina per sfuggire all'arresto.

Ingoia la droga e la "espelle" in Questura
Cronaca Torino, 16 Dicembre 2020 ore 12:49

Ingoia la droga e la "espelle" in Questura, arrestato spacciatore senegalese. Domenica scorsa gli agenti del Commissariato Centro, transitando in via Nizza, hanno assistito ad una compravendita di sostanza stupefacente. Il pusher, cittadino senegalese di 33 anni, alla vista della volante, scappa sotto i portici nel tentativo di confondersi tra la folla. Durante la fuga estrae dalla tasca alcuni ovuli e li ingerisce. Voleva cancellare le prove, noncurante del rischio cui si stava sottoponendo: se un ovulo di droga (in questo caso era cocaina) si rompe nello stomaco le conseguenze possono essere anche molto gravi. Fermato pochi metri più avanti, l’uomo viene controllato. A suo carico emergono alcuni piccoli precedenti, sempre inerenti sostanze stupefacenti, ed un divieto di dimora nel Comune di Torino a tempo indeterminato. Accompagnato presso gli uffici della Questura, lo straniero "espelle" in bagno la droga ingerita. I poliziotti recuperano l’ovulo, contenente cocaina, e gli sequestrano inoltre 2 cellulari e 3 sim-card che il trentatreenne utilizzava per la propria attività illecita.

Ad un altro immigrato di origine africana, invece, sempre la Polizia ha sequestrato 130 grammi di marijuana in zona Barriera di Milano.