Santa Rita

In manette nonno cocaina: 75enne arrestato per spaccio... "a domicilio"

Gli agenti lo hanno fermato perché aveva posteggiato in doppia fila. A casa sua il cane antidroga Caio ha fiutato il nascondiglio della droga.

In manette nonno cocaina: 75enne arrestato per spaccio... "a domicilio"
Cronaca Torino, 28 Giugno 2021 ore 16:13

Nonno cocaina finisce in manette: è stato arrestato per spaccio di droga un arzillo 75enne che portava la cocaina "a domicilio".

Insospettabile con l'utilitaria

A bordo della sua insospettabile utilitaria effettuava consegne di sostanza stupefacente nel quartiere Santa Rita. I poliziotti lo hanno sorpreso nei giorni scorsi. Dopo aver posteggiato la sua auto in doppia fila si è avvicinato ad un'altra auto dove, dal finestrino lato passeggero, ha consegnato, dopo averlo prelevato dal suo marsupio, un pacchetto di fazzoletti di carta all’uomo alla guida in cambio di alcune banconote accartocciate. All’interno c’era una dose di cocaina, che era stata ceduta in cambio di 70 euro. L’uomo, arrestato per spaccio dagli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia, è un italiano di 75 anni con piccoli precedenti penali. Durante la perquisizione effettuata presso il suo domicilio, il settantacinquenne consegnava poi spontaneamente un involucro di cocaina agli agenti ma ne deteneva uno ancora più grosso, di 16 grammi, poi rinvenuto dall'infallibile Caio, cane poliziotto della Polizia di Stato, all’interno di un contenitore di riso.

1.650 euro in contanti

Inoltre, gli agenti hanno sequestrato 1.650 euro in contanti rinvenuti nella tasca di un giubbotto riposto nello sgabuzzino, oltre a tre bilancini di precisione, una macchinetta per confezionare sottovuoto e diversi rotoli di cellofan e carta stagnola. Tutto materiale che, alla prova dei fatti, poteva essere utilizzato per agevolare l'attività di spaccio. E' finito dunque nei guai questo arzillo 75enne, arrestato per spaccio di cocaina mentre sfruttava la propria immagine di "insospettabile".