Corso Vigevano

Impenna con lo scooter davanti alla Polizia: nel casco aveva gioielli rubati

Aveva rubato cinque collane d'oro e le aveva nascoste dentro il casco, poi ha fatto il... "gradasso" davanti a una Volante.

Impenna con lo scooter davanti alla Polizia: nel casco aveva gioielli rubati
Cronaca Torino, 20 Agosto 2021 ore 13:12

Impenna davanti alla Polizia: in manette ladro poco furbo. Doppio arresto per furto da parte della Polizia di Stato. Una ladra è stata fermata in zona Quartiere Mirafiori, mentre un giovanissimo mariuolo è stato intercettato in Corso Vigevano.

Poca furbizia di certi delinquenti

Il primo episodio testimonia la poca furbizia di certi delinquenti, soprattutto quelli appartenenti alla cosiddetta "microcriminalità". Erano passate da poco le 14 quando una pattuglia del Commissariato Centro ha notato un ragazzotto, cittadino italiano di 19 anni, impennare sullo scooter al centro del viale in Corso Vigevano. Faceva il "bullo" insomma, come spesso accade a certi adolescenti un po' esuberanti. Ma, sapendo che hai qualcosa da nascondere, non sarebbe meglio adottare comportamenti più prudenti o meno appariscenti?

Sia come sia, i poliziotti fermano il giovane e lo controllano. Tanto per cominciare non aveva la patente, poi lo scooter era senza assicurazione... Quanto basta per proseguire nella perquisizione. E infatti gli agenti trovano un sacchettino di plastica, nascosto nell’imbottitura del casco, contenente cinque collanine d’oro. Non è stata quindi una grande idea questa di impenna re con lo scooter davanti alla Polizia.

Il diciannovenne non è stato in grado di indicare la provenienza dei gioielli, verosimilmente provento di furto. Fra l'altro il 19enne ha anche piccoli precedenti penali ed è quindi stato arrestato per ricettazione. Inoltre, in merito alle violazioni del Codice della Strada, è stato denunciato a piede libero per guida senza patente e multato per guida pericolosa (le impennate in mezzo al traffico in pieno centro).

Ladra in azione alle 5 del mattino

La seconda a cadere nella rete dei poliziotti è invece questa cittadina italiana quarantunenne già nota alle Forze dell’ordine: è stata sorpresa alle 5 del mattino mentre, insieme ad un complice, cercava di portar via la cassa del bar ristorante dentro il Parco Colonnetti. Avevano spaccato una vetrata usando un oggetto contundente, poi i due si erano introdotti all’interno facendo però scattare l’allarme della struttura. Nonostante abbiano tentato di allontanarsi in tutta fretta, personale della Squadra Volante giunto sul posto è riuscito a bloccare la donna, che ha precedenti specifici nel recente passato per il reato di furto. Del suo complice non vi era più traccia. La quarantunenne, trovata in possesso di un paio di pinze di cui si era servita per infrangere il vetro del bar, è stata arrestata in flagranza di reato.