Cronaca
NEL CAPOLUOGO

Imbrattata con la scritta "Sindacalisti Nazisti" la sede Cisl di Torino

La sede si trova in via Madama Cristina.

Imbrattata con la scritta "Sindacalisti Nazisti" la sede Cisl di Torino
Cronaca Torino, 02 Novembre 2022 ore 09:29

Nella giornata di ieri, 1 novembre 2022, alcuni ignoti hanno imbrattato la sede della Cisl di Torino, in via Madama Cristina, scrivendo con una bomboletta rossa: "Sindacalisti Nazisti" e "Consenso estorto nazismo risorto".

Scritta Sede Cisl

Accanto al portone di ingresso, sono stati tracciati anche due simboli con la doppia ‘V’ cerchiati di rosso.

“Ringraziamo tutti coloro che in queste ore stanno esprimendo solidarietà e vicinanza alla nostra organizzazione sindacale  – hanno affermato in una nota i segretari territoriale e regionale Cisl, Domenico Lo Bianco e Alessio Ferraris – per le scritte comparse la notte scorsa sui muri della sede di via Madama, a Torino. Senza farci intimidire, continueremo a svolgere il nostro lavoro che è quello di difendere i diritti dei lavoratori e dei pensionati e di dar voce ai deboli e agli esclusi che si rivolgono a noi quotidianamente”.

Immediata la solidarietà del leader Cisl, Luigi Sbarra, e di numerosi dirigenti e strutture Cisl di tutta Italia.

“Solidarietà alla Ust Cisl di Torino – ha scritto, appena appresa la notizia, il segretario generale Cisl, Luigi Sbarra, su Twitter, postando le foto dell’atto vandalico agli uffici della Cisl torinese  –  la cui sede è stata presa di mira stanotte dal solito gruppo estremista che continua nel silenzio delle istituzioni ad imbrattare uffici e locali dei sindacati confederali. Episodi su cui attendiamo risposte chiare dagli inquirenti”.

Anche il sindaco di Torino ha voluto testimoniare la sua vicinanza alla Cisl torinese con un tweet.

Nessuno si farà intimorire e la democrazia continuerà con il confronto a viso aperto. Sempre“. Con questo messaggio il sindaco di Torino Stefano Lo Russo ha voluto esprimere “solidarietà a tutta la Cisl Torino per il vile attacco subito da chi non trova forza nelle proprie idee e si nasconde dietro scritte deliranti fatte di notte“.

Seguici sui nostri canali