ELEZIONI IMMINENTI

Indagato per frode su sei fabbricati a Torino: Allegretti (M5S) si ritira dalla corsa per le Regionali

Il candidato pentastellato: "Passo indietro per rigore etico e serietà, aspettando che le indagini facciano il loro corso"

Indagato per frode su sei fabbricati a Torino: Allegretti (M5S) si ritira dalla corsa per le Regionali
Pubblicato:
Aggiornato:

Marco Allegretti, candidato a consigliere in Regione con il Movimento 5 Stelle,  indagato dalle procure di Asti e Torino con l'accusa di sottrazione fraudolenta delle imposte, fa un passo indietro: non potendo ritirare la candidatura rinuncia alla campagna elettorale e se eletto, potrebbe valutare le dimissioni.

Le accuse

Tra le accuse, riportare dal quotidiano La Repubblica, ci sarebbe quella di aver tentato di occultare 23 fabbricati ad Asti e altri 6 a Torino per evitare una procedura di riscossione da oltre due milioni di euro di contestazione. Un altro filone invece riguarderebbe progetti di ricerca utilizzati per ottenere crediti fiscali.

A febbraio 2023 Allegretti era stato rimosso dall’incarico di consigliere Finpiemonte per una presunta violazione del codice etico: si ipotizzavano conflitti di interesse. Marco Allegretti, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Asti, aveva ribattuto parlando di una "decisione politica", spiegando:

"Non ho mai omesso alcunché. Tutte le partecipazioni sono state dichiarate, nulla è mai stato omesso o occultato".

La vicenda si era chiusa con l'archiviazione del fascicolo aperto dal pm Giovanni Caspani.

La posizione di Allegretti

Il consigliere si dichiara convinto della trasparenza del suo operato minacciando querele:

"Ho appreso di un’inchiesta che mi coinvolgerebbe  ma sono certo della trasparenza del mio operato. Sono altresì convinto che anche questa inchiesta si concluderà favorevolmente per me e che, anche in questo caso, l’unico strascico giudiziario saranno le querele che sono stato già costretto a presentare per difendere il mio onore."

Il passo indietro dunque, precisa Allegretti, è per rigore etico e serietà, aspettando che le indagini facciano il loro corso.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali