#InuovivoltiASLTO3

Grazia e il suo primo giorno di lavoro all’ospedale di Pinerolo

Il 2 dicembre è stato il suo primo giorno di lavoro in chirurgia ad alta intensità. “Un battesimo di fuoco”, così ha descritto una giornata che si è rivelata, anche a detta dei colleghi, particolarmente intensa.

Grazia e il suo primo giorno di lavoro all’ospedale di Pinerolo
Cronaca Pinerolo, 03 Dicembre 2020 ore 15:35

Grazia Perlo è un’operatrice socio sanitaria (OSS) nell’ospedale di Pinerolo.

Il primo giorno di lavoro

Il 2 dicembre è stato il suo primo giorno di lavoro in chirurgia ad alta intensità. “Un battesimo di fuoco”, così ha descritto una giornata che si è rivelata, anche a detta dei colleghi, particolarmente intensa. 22 anni, di Abbadia, Grazia è anche un’appassionata di musica e arte e frequenta un’accademia di musical. Dopo il liceo ha frequentato il corso per diventare OSS e durante l’estate ha sempre lavorato all’interno di case di riposo.

La crisi? E’ anche opportunità

Grazia è una delle nuove risorse arrivate in azienda per fronteggiare l’emergenza. Quando ha capito che serviva l’aiuto di tutti per fronteggiare la pandemia non ha perso tempo:

Quando ho visto il bando ho pensato che questo momento di crisi potesse rappresentare un’opportunità. Il mondo ospedaliero è molto diverso dalle realtà conosciute fino ad ora. Ringrazio i colleghi per i suggerimenti e i consigli forniti. Sono stati tutti molto disponibili. Sono contenta di questa nuova avventura e spero di riuscire a dare il meglio per supportare e assistere i nostri pazienti.

 

 

Inno alla vita

Il suo viso fresco e sorridente sulla pagina Facebook dell’AslTo3 è uno dei nuovi volti nuovi che sono entrati a far parte dell’organico ed è un vero e proprio inno alla vita. Tantissimi i commenti di incoraggiamento sotto la foto di Grazia, rappresentativa di una generazione tutt’altro che “bambocciona”, di giovani che si rimboccano le mani ed entrano nel mondo del lavoro in un momento storico difficilissimo affrontando tutti i pericoli che ne derivano. Non dimentichiamoci mai, quando lo supereremo, del loro coraggio e della professionalità, che dimostrano nonostante la giovanissima età, e soprattutto non dimentichiamoci del loro sorriso.

 

 

LEGGI ANCHE:

Passeggera sviene sul tram, i conoscenti al telefono avvertono: “E’ positiva al Covid”

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità