Menu
Cerca
cimitero monumentale

Giornata nazionale per le vittime del Coronavirus: un bosco per non dimenticare

Un luogo di riflessione e speranza per non dimenticare tutto ciò che è accaduto in questo anno e mezzo

Giornata nazionale per le vittime del Coronavirus: un bosco per non dimenticare
Cronaca Torino, 18 Marzo 2021 ore 17:51

In occasione della Giornata nazionale per le vittime del Coronavirus al cimitero Monumentale di Torino la sindaca, Chiara Appendino, e la presidente dell’associazione Sicurezza e Lavoro, Loredana Polito hanno piantato un ulivo, simbolo di pace e speranza.

Un bosco per le vittime del Covid

L’ulivo è anche un primo passo per la creazione del bosco urbano in memoria delle vittime del Covid-19. Un’iniziativa fortemente voluta dall’associazione Sicurezza e Lavoro con Città di Torino e Afc per non dimenticare e dare forza a chi resta, in una giornata – quella appunto per le vittime del Coronavirus – dove si guarda al passato e a chi non c’è più, ma si fa ancora i conti con un presente complesso e pieno di incertezze (ad esempio per quanto riguarda il futuro del piano vaccinale e la decisione dell’Ema riguardo all’AstraZeneca).

 

Luogo di riflessione e simbolo di speranza

Il bosco vuole essere un luogo di riflessione per non dimenticare tutto ciò che è accaduto in questo anno e mezzo.

La sindaca Chiara Appendino dichiara

C’è tristezza, dolore, anche apprensione per il momento che stiamo vivendo, ma oggi piantiamo i primi alberi, che sono dei semi di un luogo che sarà di riflessione, di ricordo per chi ha perso i propri cari ma anche per non dimenticare quello che è accaduto in questo anno e mezzo di pandemia.

Per Loredana Polito, Presidente di Sicurezza e Lavoro

Piantare un ulivo vuol essere simbolo di speranza e anche un modo di darci forza, in un momento in cui non si riesce a stare vicino di creare comunità e rete e anche per sensibilizzare e promuovere la sicurezza sul lavoro, per la quale bisogna applicare con giudizio i protocolli e non derogare alle regole.

 

In centro bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio

La giornata di oggi è stata omaggiata da tutti i Comuni italiani con le bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio. La sindaca ha voluto scrivere un post dove esprime la sua vicinanza ai concittadini che quest’anno hanno perso i propri i cari. Nella speranza che si possa al più presto voltare pagina.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli