lega sempre più isolata

Gioco d'azzardo: il flash mob di Gioventù Nazionale

"Se si tolgono tutte le limitazioni al gioco d'azzardo a vincere possono essere Mafia, 'Ndrangheta e Camorra"

Gioco d'azzardo: il flash mob di Gioventù Nazionale
Cronaca Torino, 15 Aprile 2021 ore 17:19

Dopo l'occupazione di ieri, 14 aprile 2021, di Piazza Castello da parte dei consiglieri regionali del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle che hanno manifestato contro la modifica della legge contro il gioco d'azzardo patologico, anche la destra è scesa in campo per dire la sua. Questa mattina, a Torino, i militanti di Gioventù Nazionale (le giovanili di Fratelli d'Italia) hanno protestato di fronte a Palazzo Lascaris, portandosi dietro una finta slot machine.

"Non lasciamo vincere la Mafia"

Il presidente provinciale del movimento giovanile Fdi Gioventù Nazionale Lorenzo Stella ha dichiarato:

In un momento di crisi come quello attuale la criminalità organizzata è il nemico principale e sul gioco non si può abbassare la guardia.
Abbiamo scelto di piazzare simbolicamente una finta slot-machine davanti all'ingresso di Palazzo Lascaris per lanciare un messaggio forte: se si tolgono tutte le limitazioni al gioco d'azzardo a vincere possono essere Mafia, 'Ndrangheta e Camorra, che in questi anni hanno dimostrato di sapersi infiltrare nel gioco legale. Non mettiamo in dubbio che la maggior parte degli operatori del settore siano puliti, ma non possiamo ignorare le inchieste che stanno evidenziando, anche in Piemonte, pesanti infiltrazioni nel business delle slot "legali".

Ora, la Lega in Consiglio regionale è sempre più isolata: la riforma (che prevede degli alleggerimenti alle limitazioni rispetto al testo del 2016) è in salita.