Via Riva del Garda

Festa con droga ai tempi del Covid, arriva la Polizia

I poliziotti sono stati chiamati dai vicini di casa esasperati dagli schiamazzi e dalla musica troppo alta.

Festa con droga ai tempi del Covid, arriva la Polizia
Cronaca Torino, 21 Gennaio 2021 ore 14:21

Arriva la Polizia a una festa in barba alle normative anti Covid, per di più con una… “farcitura” di droga. E’ andata male ai dieci giovani che si erano dati appuntamento in casa per una serata da sballo: “Toc-toc, chi è? Aprite, Polizia!”

I vicini infastiditi dalla musica

Ad allertare gli agenti del Commissariato sono stati i vicini di casa. Non per altro, ma perché i ragazzi riuniti nella festa tenevano la musica da alto volume e creavano schiamazzi. Ora, se già sei fuori regola (norme anti Covid) e per di più gira la droga al party, il minimo sarebbe non infastidire per evitare lamentele o controlli. Invece no. Era da poco passata la mezzanotte quando alcuni vicini, esasperati dagli schiamazzi e dalla musica alta proveniente da un appartamento dello stesso stabile chiamano la Polizia. Effettivamente era in corso una festa. Con all’incirca una decina di ragazzi all’interno dell’abitazione di via Riva del Garda. Tutti sono stati sanzionati amministrativamente per il mancato rispetto delle normative anti-pandemia (la multa è di 400 euro cadauno); non indossavano le mascherine né rispettavano il distanziamento sociale. Pessima idea quella di organizzare una festa a base di droga ai tempi del Covid, soprattutto se arriva la Polizia.

Sorpresa: gira anche la droga

Ma non è tutto: giunti in camera da letto gli agenti sorprendono un 24enne che tenta di nascondere tra la rete e il materasso un panetto di hashish. Vistosi ormai scoperto ha consegnato spontaneamente ai poliziotti altro stupefacente, sempre “fumo”, che nascondeva in un sacchetto in cellophane dentro le mutande. Nel frattempo un altro giovane si trova sul balcone, da solo e al freddo, senza apparente motivo. Nel vaso di una pianta vicino a lui viene trovata della cocaina, sequestrata a carico di ignoti perché il ragazzo ha detto non essere sua. Scatta, quindi, la perquisizione nell’abitazione del 24enne dove viene trovato altro hashish, un bilancino di precisione e un coltello con evidenti tracce di “fumo”. Il ragazzo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio anche perché in precedenza era già stato segnalato per possesso di droga. In tutto sono stati sequestrati oltre 100 grammi di sostanza stupefacente. Ci ha pensato la Polizia dunque a “rovinare” la festa a base di droga in spregio alle normative anti Covid.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Reddito di cittadinanza buttato al gioco d’azzardo: 7 nei guai

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli