rubava sui bus

Fermato con due cellulari rubati si rifiuta di dare le generalità

Emersi a suo carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Fermato con due cellulari rubati si rifiuta di dare le generalità
Cronaca Torino, 02 Maggio 2021 ore 10:35

Un giovane di origine marocchina è stato fermato dal Comm.to Centro di Torino. Aveva con sé due cellulari rubati, ha dei precedenti penali ed è irregolare sul territorio nazionale.

Cellulari rubati con sé

Il personale in abiti borghesi del Comm.to Centro di Torino  ha notato, lo scorso lunedì pomeriggio, nei pressi della fermata di piazza Carlo Felice, un gruppo di persone in attesa del bus e, dietro di loro, un  uomo già noto agli operatori perché arrestato e denunciato  di recente  per atti di natura predatoria.

Il  piano del pregiudicato

L’uomo, in particolare, stava “puntando” alcune ragazze, guardando specificatamente all’interno delle loro borse. All’arrivo dell’autobus, l’uomo è salito a bordo, seguito dagli operatori; ne è ridisceso poco dopo, considerato l’esiguo numero di passeggeri. Gli agenti lo hanno notato ritentare per ben tre volte la salita e la discesa dai bus, finché non ha deciso di allontanarsi a piedi verso corso Vittorio Emanuele II.

E' stato fermato

L'uomo è stato fermato per un controllo e in quel frangente l'uomo ha manifestato un comportamento aggressivo, spintonando i poliziotti e gridando di non aver fatto nulla di male. Con sé, l’uomo aveva una busta termica contenente un telefonino spento, del quale rivendicava la proprietà. In realtà, quel cellulare era stato rubato poche ore prima ad una settantenne a bordo del tram 4 proprio nei pressi della stazione Porta Nuova. Inoltre, anche il telefonino in uso al soggetto era rubato.

Si rifiuta di dare le generalità

L’uomo non aveva con sé i documenti e si è rifiutato di dare le proprie generalità agli operatori; dai riscontri dattiloscopici sono emersi a suo carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio; l’ultimo arresto risale ad appena un mese fa, per furto con destrezza. L’uomo, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, è stato dunque sottoposto a fermo di p.g., convalidato dall’Autorità Giudiziaria, per ricettazione, nonché denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità e resistenza a P.U.