Arrestati

Evadono dai domiciliari a Napoli, rintracciati in un ostello torinese con documenti falsi

I due, 47 e 35 anni, erano ricercati dal mese di settembre.

Evadono dai domiciliari a Napoli, rintracciati in un ostello torinese con documenti falsi
Torino, 13 Ottobre 2020 ore 11:11

Evadono dai domiciliari a Napoli, rintracciati e arrestati in un ostello torinese: i due, 47 e 35 anni, hanno presentato dei documenti falsi che non sono passati inosservati ai carabinieri.

Evadono dai domiciliari a Napoli, rintracciati a Torino

Nella notte i Carabinieri della Compagnia Torino Mirafiori hanno arrestato due ricercati partenopei di 47 e 35 anni, evasi dai rispettivi domicili a Napoli. I due, con diversi precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, nel mese di settembre si erano sottratti dagli arresti domiciliari cui erano sottoposti nel quartiere napoletano della Sanità.

Il controllo in ostello

I militari dell’Arma li hanno sottoposti a controllo all’interno di un ostello nell’ambito di ciclica campagna di verifica degli alloggiati presso le strutture ricettive di Torino. Alla vista dei Carabinieri, nel tentativo di non essere riconosciuti, hanno serenamente mostrato delle carte d’identità affermando di essere turisti in transito. I documenti, seppur realizzati ad arte, hanno però insospettito gli operanti che hanno proceduto a sottoporli a fotosegnalamento per verificare la loro reale identità.

Documenti falsi

L’accertamento ha fatto emergere la verità. I fermati avevano utilizzato documenti contraffatti ed erano ricercati per evasione dagli arresti domiciliari e inoltre su uno dei due pendeva anche un’ordinanza di ripristino di una custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Firenze, per la stessa rapina per cui era sottoposto ai domiciliari.

Entrambi arrestati

A conclusione degli accertamenti i due, a cui è stato contestato anche il possesso di documenti falsi, sono stati rispettivamente, il 47enne tradotto presso la casa circondariale Lorusso e Cutugno, mentre il 35enne ristretto presso una camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Sfreccia nel centro commerciale col monopattino rubato e un tesoretto nello zaino VIDEO

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità