ARRESTATO

Dopo l’aggressione si toglie la maglietta e scappa sporco di sangue

L'uomo aveva lanciato bottiglie di vetro contro un conoscente ferendolo a un braccio

Dopo l’aggressione si toglie la maglietta e scappa sporco di sangue
Torino, 03 Luglio 2020 ore 15:50

Ha pensato bene di togliersi la maglietta e fuggire mezzo nudo con le gambe sporche di sangue. È successo martedì 30 giugno 2020, in piazza della Repubblica. Il taglio profondo al braccio della vittima ha richiamato l’attenzione di alcuni passanti che hanno chiamato una pattuglia in transito.

Il racconto dell’aggressione

Mentre aspettavano il 118, l’uomo ha raccontato ai poliziotti di aver avuto un diverbio con un cittadino marocchino di 27 anni, di averlo visto allontanarsi per poi fare ritorno “armato” di alcune bottiglie di vetro. Il ventisettenne aveva iniziato a lanciargliele contro, colpendolo al braccio. Al termine della colluttazione l’aggressore si era allontanato in direzione Rondò della Forca.

Il fuggitivo era irregolare e con precedenti

Gli operatori hanno ritrovato lo straniero qualche isolato più in là, in via Gerdil, a petto nudo e con evidenti tracce ematiche sulle gambe riconducibili all’aggressione.
Il ventisettenne, irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti, tra cui un episodio analogo risalente a settembre 2018, è stato arrestato per lesioni personale aggravate e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità