Cronaca
Omicidio-Suicidio

Da Torino a Caserta per uccidere la madre gravemente malata, poi si toglie la vita

L'uomo ha freddato la madre con un colpo di pistola. La stessa arma l'ha poi rivolta verso sè stesso.

Da Torino a Caserta per uccidere la madre gravemente malata, poi si toglie la vita
Cronaca Torino, 23 Novembre 2022 ore 09:39

Da Torino a Caserta per uccidere la madre gravemente malata: il dramma si è consumato a Vairano-Patenora nella giornata di ieri, martedì 22 novembre 2022.

Da Torino a Caserta per uccidere la madre gravemente malata

Antonio di Muccio, 48 anni, ha ucciso la madre 69enne Florinda Cappelli, con un colpo di pistola. Poi si è tolto la vita. E' successo a Vairano-Patenora centro in provincia di Caserta nella giornata di ieri.

Il dramma si è consumato intorno alle 6.30. L'uomo, che viveva da tempo a Torino era ritornato a Caserta proprio per accudire la madre gravemente malata da tempo.

ca2
Foto 1 di 2
ca3
Foto 2 di 2

Morti entrambi

A trovare i corpi è stata una parente: la donna si trovava in camera da letto ormai senza vita, mentre il 48enne si trovava a terra agonizzante. Allertato il 118, per l'uomo non c'è stato nulla da fare ed è deceduto poco dopo.

Sulla vicenda stanno indagano i carabinieri. Da quanto è stato ricostruito l'uomo ha ucciso la madre con un colpo di pistola al petto mentre dormiva. Poi ha rivolto l'arma verso sè stesso e si è sparato un colpo alla tempia.

La malattia della madre

Alla base del gesto vi sarebbe proprio la malattia della madre, cui il figlio era molto legato. La 69enne era malata terminale di cancro ed era talmente grave che negli ultimi giorni era stata sottoposta alla terapia del dolore a base di morfina.

Seguici sui nostri canali