Intervento della polizia

Confuso e disidratato dopo la maratona anziano "si perde"

A risolvere la situazione è stata la Polizia, che ha riconsegnato l'uomo nelle mani del figlio.

Confuso e disidratato dopo la maratona anziano "si perde"
Cronaca Torino, 05 Luglio 2021 ore 12:21

Al termine di una gara podistica di lunga percorrenza può capitare di accusare malessere o disorientamento; è proprio quello che è successo alla mezza Maratona del 19 Giugno a Torino a un partecipante. L’uomo, un settantaquattrenne italiano, dopo essere arrivato al traguardo, è stato colto da un lieve malore; del fatto si è accorta una una coppia di fidanzati, che l'ha soccorso.

Anziano in difficoltà dopo la maratona

I due hanno notato a poca distanza dei poliziotti in servizio per la manifestazione podistica e gli hanno affidato l’uomo in difficoltà, che in stato di confusione riferiva di ricordare che avrebbe dovuto ritrovarsi con il figlio al termine della gara, ma non ricordava esattamente il luogo. Verificato che il figlio avesse anche lui tagliato il traguardo, gli agenti hanno cercato il figlio nelle immediate vicinanze, con esito negativo. Solo dopo alcuni minuti, il settantaquattrenne ha recuperato la necessaria lucidità per ricordare che la loro autovettura era parcheggiata in via Bava. A quel punto gli agenti di Polizia, appartenenti al Comm.to Barriera Nizza, lo hanno fatto accomodare sull’auto di servizio e accompagnato in via Bava, dove effettivamente si trovava il figlio della persona soccorsa, in ansia in quanto non riusciva più a ritrovare il padre, peraltro sprovvisto di cellulare in virtù della gara appena affrontata.

Lettera di ringraziamento

Nei giorni scorsi, è pervenuta al Commissariato Barriera Nizza una lettera da parte del podista, in cui ha espresso profonda riconoscenza agli agenti della Polizia di Stato per averlo aiutato ed ha elogiato la professionalità e l’umanità della Polizia di Stato, che ha commosso tutto il personale.