porta nuova

Borseggiatore alla fermata del tram incastrato da una testimone che chiama la polizia

La vittima però non si era rassegnata e anzi: aveva strappato di mano al ladro il telefonino

Borseggiatore alla fermata del tram incastrato da una testimone che chiama la polizia
Pubblicato:

Vicino alla stazione Porta Nuova a Torino nella zona fra corso Vittorio Emanuele e via Sacchi, polizia ed esercito vengono raggiunti da una donna marocchina che indica loro un uomo di colore che avrebbe appena rubato il cellulare a una sua connazionale scesa dal tram linea 4.

Il furto

La vittima, in compagnia dell’anziana madre, racconta che mentre scendeva dalla pensilina del tram 4 alla fermata Porta Nuova, un uomo che era sul marciapiede le aveva chiesto "permesso" per cui lei, credendo che lui volesse salire, si era spostasta per consentirgli di passare.

Lo sconosciuto invece di salire le si era posizionato accanto, molto vicino. Per due volte lei si era spostata e per due volte lui le si era avvicinato un po' troppo, finché non si era resa conto che le aveva preso il cellulare dalla borsa.

La vittima però non si era rassegnata e anzi: aveva strappato di mano al ladro il telefonino, mentre lui si dileguava velocemente fra la folla.

L'intervento della testimone

Una connazionale che aveva assistito alla scena si rivolgeva quindi al contingente di militari e della polizia. Una mossa che ha permesso di rintracciare il ladro mentre si stava dirigendo a passo svelto verso via Nizza.

Il 32enne, è stato trovato in possesso di un coltello multiuso e un oggetto da punta simile a delle forbici, ha opposto una vivace resistenza al fermo e alla vista della donna, che lo accusava, ha tentato di raggiungerla, urlandole contro; nel contenerlo, un poliziotto ha riportato delle lesioni agli arti inferiori con una prognosi di 10 giorni.

Il borseggiatore è stato arrestato per tentato furto pluriaggravato e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali