15 e 17 anni

Autotrasportatore scopre due ragazzini afgani nascosti nel tir

L'uomo ha raccontato ai militari che probabilmente i due sarebbero saliti sul mezzo in Italia.

Autotrasportatore scopre due ragazzini afgani nascosti nel tir
Torino, 06 Agosto 2020 ore 11:57

Autotrasportatore scopre due ragazzini afghani nascosti nel tir, l’uomo ha avvisato le forze dell’ordine che li hanno affidati ad una comunità.

Ragazzini afgani nascosti nel tir

Come riporta Prima Il Canavese, un autotrasportatore bulgaro ha notato due ragazzini nascosti del suo tir e ha chiamato i carabinieri. Martedì pomeriggio, alle 14.30 circa, a Volpiano, in Via Brandizzo, un autotrasportatore bulgaro, dipendente di una ditta di trasporti con sede in Sofia, proveniente dalla capitale bulgara e diretto a Lione (Francia), ha richiesto l’intervento dei carabinieri della Stazione di Volpiano perché ha notato due ragazzi nascosti nel suo semirimorchio.

Ragazzini afgani nascosti nel tir

Dopo aver aperto portellone posteriore, i carabinieri hanno trovato due ragazzi rannicchiati sopra gli scatoloni, entrambi senza documenti, che hanno dichiarato di essere afghani, di 15 e 17 anni.

Accompagnati in comunità

Sono stati accompagnati al San Giovanni Bosco di Torino per un controllo medico e successivamente, su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica dei minori di Torino, sono stati accompagnati in due comunità della provincia.
L’autotrasportatore, nel formalizzare la denuncia, ha precisato che si è accorto della presenza dei predetti all’interno del semirimorchio nell’area di servizio Villarboit Nord – Autostrada A/4 Trieste – Torino e che secondo lui potrebbero essere saliti bordo durante una delle soste fatte in Italia, in quanto i sigilli risultavano integri in occasione dei controlli effettuati al confine con la Slovenia. I due minori sono stati denunciati per danneggiamento.

LEGGI ANCHE: Il premier Conte telefona al poliziotto di Torino che ha sventato una violenza domestica

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità