Droga

Arrestato uno spacciatore e multati due consumatori

Un pusher senegalese in manette dopo l'incontro con l'acquirente. Alla stazione fermato un "tossico" con l'eroina nei calzini.

Arrestato uno spacciatore e multati due consumatori
Cronaca Torino, 24 Giugno 2021 ore 12:10

Arrestato uno spacciatore e multati due consumatori di droga. La doppia operazione è stata portata a compimento dalla Polizia nei giorni scorsi.

In Corso Giulio Cesare

Primo intervento in Corso Giulio Cesare quando gli agenti del Commissariato Barriera Milano decidono di controllare un individuo sospetto: lui si gira e inverte la direzione di marcia nel tentativo di eludere il controllo. Si accovaccia e prova a nascondere qualcosa tra i cassonetti della spazzatura, ma la scena avviene praticamente sotto gli occhi dei poliziotti che lo fermano immediatamente. Il ragazzo prima resta in silenzio poi inizia a deglutire qualcosa (forse palline cellophanate che teneva in bocca). Si tratta di uno stratagemma ormai molto in voga fra gli spacciatori, nonostante i notevoli rischi per la salute. Al fine di evitare l'arresto questi balordi non si fanno alcuno scrupolo ad inghiottire cocaina o crack incellophanati. Se la pallina si rompe nello stomaco le conseguenze sarebbero gravi, rendendo necessari il ricovero in ospedale e una dolorosa lavanda gastrica. Ma tant'è: il rischio non sembra spaventare questa gente che pensa solo a spacciare a vuol continuare a farlo.

Soldi, lamette e cocaina

Sia come sia, il giovane viene trovato in possesso di 35 euro, uno smartphone, una lametta custodita all’interno della cover del telefono, e 200 euro rinvenuti successivamente presso il suo domicilio (probabile provento dell'attività di spaccio). Durante le fasi del controllo il ragazzo riceve una telefonata da un acquirente: avevano un appuntamento e non si era presentato! Cosi, fissano un incontro immediato al quale si presenta però anche la Polizia. L’acquirente riconosce il pusher (il ragazzo lo aveva rifornito già altre volte di una dose di cocaina in cambio di 35 euro). Il giovane, di origini senegalesi ed irregolare sul Territorio Nazionale, si dichiara però minorenne. Per questo motivo viene sottoposto ad accertamento osseo dal quale si evince che risulta di fatto maggiorenne, con un età compresa tra i 20 e i 22 anni. Lo straniero viene pertanto arrestato per false attestazioni a Pubblico Ufficiale oltre che per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Alla stazione di Porta Nuova, invece, gli agenti Polfer hanno multato un 45enne italiano per possesso di sostanza stupefacente. L’uomo, controllato casualmente all’interno dello scalo ferroviario torinese, è stato trovato in possesso di un grammo di eroina e cocaina, celate all’interno di un calzino. E' stato segnalato alla Prefettura e la droga sequestrata. E' stato quindi arrestato lo spacciatore e multati due consumatori in quest'operazione della Polizia di Stato.