Busano

Agricoltori pistoleri: arrestati due fratelli con armi della Prima guerra mondiale

I due fratelli, di 40 e 44 anni, erano in possesso di una rivoltella Mida cal. 10 e di un moschetto Carcano cal. 6.5 ancora funzionanti e risalenti al primo conflitto mondiale.

Cronaca Canavese, 08 Maggio 2021 ore 09:15

Arrestati a Busano, nell'hinterland torinese, due fratelli agricoltori di 40 e 44 anni. All'interno di un casolare di loro proprietà è stata effettuata una perquisizione che ha rinvenuto una rivoltella marca Mida cal. 10 e un moschetto modello Carcano cal. 6.5 che, sebbene risalenti al periodo storico della Prima guerra mondiale, erano ancora funzionanti e non risultavano censiti nelle banche dati.

IL VIDEO:

Due armi funzionanti risalenti alla Prima guerra mondiale

I militari delle Stazioni di Leini e Rivara, nel corso dei controlli del territorio per contrastare i reati in materia di armi, hanno arrestato due agricoltori di Busano, nell'hinterland torinese: si tratta di due fratelli di 40 e 44 anni.

I carabinieri del comando provinciale hanno eseguito una perquisizione in un casolare di campagna di loro proprietà. All'interno di un deposito dell’azienda agricola sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro una rivoltella marca Mida cal. 10 e un moschetto modello Carcano cal. 6.5.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il virologo Palù: "La Cina ha nascosto l'esistenza del virus per mesi"

Queste due armi da fuoco, sebbene risalenti addirittura al periodo storico della Prima guerra mondiale, al momento del ritrovamento erano ancora funzionanti e non risultavano censite nelle banche dati. Per tale ragione i due fratelli sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo. Le armi sono state inviate al Ris di Parma per verificare se, eventualmente, fossero state utilizzate per commettere reati.