TORINO

Aggredita e derubata del telefonino: due giovani arrestati

Si tratta di un ventunenne e di un trentenne, irregolari sul territorio nazionale, con precedenti di polizia specifici.

Aggredita e derubata del telefonino: due giovani arrestati
Cronaca Torino, 25 Agosto 2021 ore 15:34

Scende da casa del fidanzato e viene accerchiata. E' quanto accaduto ad una giovane ragazza, nella notte fra venerdì e sabato, mentre stava aspettando il passaggio del tram in via Stradella per recarsi alla sua abitazione.

La dinamica

La donna, in quel momento, era al telefono proprio con l’uomo e dopo pochissimi secondi è stata avvicinata da due cittadini marocchini, i quali le hanno intimato di consegnare loro il cellulare. La donna rifiuta di farlo e uno dei due si è avventato su di lei prendendole con forza il telefonino. La vittima cerca di impedirgli di allontanarsi e, mentre lui tenta di salire a bordo di una bici per guadagnarsi la fuga, entrambi la fanno cadere a terra.

L'intuizione del fidanzato

A quel punto, il fidanzato della donna, intuita l’emergenza, è sceso sotto casa e contestualmente un vicino si è affacciato al balcone per capire cosa stesse accadendo. Dopo qualche istante, avvisa dell’accaduto il 112 NUE. Successivamente, scende anch’egli in strada per soccorrere la donna in stato di paura.

In seguito, il Personale della Squadra Volante e del Commissariato di zona sono giunti sul posto celermente e sono riusciti a trarre in arresto i due complici in fuga.

Precedenti di polizia

Si tratta di un ventunenne e di un trentenne, irregolari sul territorio nazionale, con precedenti di polizia specifici.

Il più giovane risulta avere a proprio carico anche un obbligo di presentazione alla P.G. Sono stati arrestati per rapina in concorso.