Menu
Cerca
Prognosi di 7 giorni

Accecato dalla gelosia, un 32enne picchia il fidanzato che finisce all’ospedale

Tutto è nato da un messaggio ricevuto sul telefonino che ha scatenato le ire di un sudamericano.

Accecato dalla gelosia, un 32enne picchia il fidanzato che finisce all’ospedale
Cronaca Torino, 04 Maggio 2021 ore 11:09

Accecato dalla gelosia picchia il fidanzato che  finisce in ospedale. Tutto è accaduto in tarda serata: un cittadino chiama il 112 (Numero Unico di Emergenza). E’ agitato, non motiva la richiesta d’intervento ma si limita ad indicare la sua posizione.

Il volto insanguinato

Subito esce una volante del Commissariato Barriera Nizza che raggiunge il luogo indicato, trovando un uomo con il volto insanguinato ad attenderli. Alla richiesta dei poliziotti di fornire una spiegazione sull’origine delle ferite, quest’ultimo nicchia, riferendo una serie di motivazioni poco convincenti. “Sono caduto, ho picchiato la faccia” e altre scuse del genere. Nel frattempo personale sanitario giunge sul posto per medicarlo con un’autoambulanza. Trascorsi alcuni istanti, l’uomo cambia idea e decide di raccontare quanto avvenuto precedentemente a casa del proprio compagno. Tutto è nato da un messaggio che quest’ultimo ha ricevuto da parte di un loro conoscente. Un contatto che ingelosisce il fidanzato fino a fargli perdere le staffe.

Guarirà in sette giorni

Nell’esprimere le sue rimostranze, la vittima viene colpita da una serie di violentissimi pugni in pieno volto. Al termine dell’aggressione, l’uomo abbandona l’abitazione sanguinando. Non pago di quanto appena accaduto, il fidanzato violento lo raggiunge in strada, minacciando di rovinarlo chiamando la Polizia. A questo punto sarà invece la vittima a prendere coraggio ed allertare il 112. Gli agenti del Commissariato raggiungono l’abitazione del reo, un trentaduenne sudamericano, e dopo una serie di accertamenti lo denunciano per lesioni. In seguito all’aggressione, il ferito è stato refertato guaribile con una prognosi di 7 giorni. Ha dovuto intervenire la Polizia quindi per sedare questo violento litigio fra fidanzati gay.