VAL SUSA

17enne annega e muore nelle acque del Goja del Pis

A lanciare l'allarme è stato dato dai presenti che hanno visto il giovane sprofondare nell'acqua. Quanto accaduto è  la seconda tragedia alla Goja del Pis in pochi anni

17enne annega e muore nelle acque del Goja del Pis
Pubblicato:
Aggiornato:

Nel corso del pomeriggio di ieri, 4 luglio 2024, ad Almese, nelle acque della Goja del Pis, é deceduto un giovane 17 enne (Tiziano Nourrice) italiano residente a Buttigliera Alta, in Val Susa.

L'allarme

A lanciare l'allarme è stato uno presenti che hanno visto il giovane sprofondare nell'acqua. Quanto accaduto è la seconda tragedia alla Goja del Pis in pochi anni. Il 29 maggio 2018 la stessa fine era toccata all'artista circense Artur Cacciolari, 20 anni, del Brasile, morto sotto gli occhi degli amici mentre attraversava il corso d'acqua.

L'intervento dei soccorsi

Intervenuti Vigili del Fuoco e il personale del 118, i cui sanitari hanno constatato il decesso per annegamento. I militari della compagnia di Rivoli (TO) dovranno accertare le dinamiche dell’accaduto.

Il Goja del Pis

Il salto del Pis, circa 14 metri di altezza in una conca di circa 30 metri di diametro, deve le sue forme a centinaia di migliaia d’anni di erosione operata dalle acque su rocce particolarmente dure che, proprio per questo, hanno limitato l’azione delle acque stesse. Si tratta di serpentiniti, rocce ricche di ferro e magnesio, derivanti da magmi di antica crosta oceanica.

L’approfondimento ed il modellamento del vallone non si è interrotto neppure durante le glaciazioni; in quei lunghi e gelidi periodi le acque infatti hanno agito anche sul fondo del ghiacciaio con un’energia se possibile ancor più intensa considerata la pressione in un ambiente compresso fra ghiaccio e roccia. Alcune forme concave nella roccia della Goja del Pis risalgono proprio al vorticoso mulinare di sassi imprigionati dalla corrente in anfratti e solchi.

Nell’estate del 2013 sono stati completati i lavori di messa in sicurezza del percorso esistente e del punto panoramico, promossi dalla Comunità montana con fondi europei.
La Goja del Pis è inserita nel Geoparco delle Alpi Cozie, grazie ad un progetto di valorizzazione curato dall’associazione I Meridiani, con l’allestimento di pannelli informativi e la realizzazione di un opuscolo tascabile.

Screenshot 2024-07-05 145958
Foto 1 di 4
Screenshot 2024-07-05 150018
Foto 2 di 4
Screenshot 2024-07-05 150419
Foto 3 di 4
Screenshot 2024-07-05 150440
Foto 4 di 4
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali