Attualità
Covid-19

Vaccini, oggi al via la terza dose anche in Piemonte. Cirio: "Tra i primi a partire"

Il Presidente della Regione ha dato il via alle somministrazioni all'Ospedale San Giovanni Bosco di Torino.

Vaccini, oggi al via la terza dose anche in Piemonte. Cirio: "Tra i primi a partire"
Attualità Torino, 20 Settembre 2021 ore 18:12

Vaccini anti Covid, oggi lunedì 20 settembre 2021 il Piemonte è partito con la terza dose. Il Presidente Cirio ha dato il via alle somministrazioni all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino.

Vaccini, oggi al via la terza dose in Piemonte

Oggi, lunedì 20 settembre 2021, il Piemonte è stata una delle prime Regioni a partire con la somministrazione della terza dose, dopo il via libera ministeriale.

Alle ore 14 il Presidente della Regione ha dato il via a questa nuova fase della campagna vaccinale all’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino. La prima categoria interessata è stata quella dei pazienti immunodepressi, secondo un elenco di patologie definite dalla circolare del Ministero della Salute. Si tratta di persone in attesa di trapianto o già trapiantate, in chemioterapia o radioterapia, affette da Hiv o con insufficienza renale/surrenale cronica, per citarne alcune.

In Piemonte si tratta di quasi 53mila persone, che verranno chiamate direttamente dai centri specialistici che li hanno in cura. I vaccini che verranno somministrati saranno Pfizer e Moderna.

Copertura vaccinale per il 90% degli aderenti alla campagna

Quasi il 90% dei 3,3 milioni di piemontesi che hanno aderito alla campagna vaccinale ha già completato il ciclo con due dosi.

La platea potenziale degli over12 in Piemonte è composta da 4 milioni di persone, per cui coloro che non hanno ancora aderito sono 720mila (il 17%) e di questi 160mila hanno più di 60 anni. Un numero importante, che però migliora quotidianamente.

Da inizio settembre hanno aderito 80mila persone e al momento si registrano circa 3-4mila nuove preadesioni al giorno sul portale www.IlPiemontetivaccina.it, raddoppiate rispetto alla scorsa settimana dopo l’estensione del green pass ad altre categorie lavorative.

I non aderenti con Green Pass da guarigione

Tra i soggetti che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale sono circa 38mila quelli che hanno contratto il Covid negli ultimi 6 mesi e sono quindi in possesso del green pass da guarigione.

A chi si è infettato dopo più di due settimane dalla prima dose di vaccino l’autorità sanitaria nazionale non prevede la somministrazione di una seconda dose. Coloro che invece sono stati contagiati entro i 14 giorni dalla prima dose dovranno completare il ciclo vaccinale con una seconda dose entro 6 mesi dalla data del test che ha certificato la positività al Covid.

Si ricorda che la Regione Piemonte offre la possibilità di accedere gratuitamente al tampone ai cittadini che hanno l’esenzione dalla vaccinazione o che, avendo contratto il Covid dopo la prima dose di vaccino, sono in attesa dell’estensione della validità del green pass a 12 mesi.

Le dosi disponibili in Piemonte

Attualmente il Piemonte ha a disposizione circa 900mila vaccini: oltre 580mila dosi di Pfizer, 300mila di Moderna e 25mila di Johnson&Johnson. Quantitativi giudicati più che sufficienti per coprire il fabbisogno attuale della campagna vaccinale, anche alla luce degli arrivi previsti nelle prossime settimane.

Per quanto riguarda invece AstraZeneca il Piemonte, nelle scorse settimane, ha trattenuto le dosi necessarie al completamento dei richiami degli over60 (circa 3mila) e rimesso nelle disponibilità della struttura commissariale altre 36.500 dosi, il cui utilizzo sul territorio piemontese è stato sostituito dai vaccini Pfizer e Moderna.