Attualità
TORINO E PROVINCIA

Sulla Variante di Porte Città metropolitana di Torino si prepara a nuovi investimenti

I tempi di esecuzione della prima fase sono stimati in 2 mesi dall’avvio del cantiere.

Sulla Variante di Porte Città metropolitana di Torino si prepara a nuovi investimenti
Attualità Torino, 12 Maggio 2022 ore 12:38

Martedì 10 maggio la Commissione bilancio di Città metropolitana di Torino ha esaminato il rendiconto della gestione del 2021 che andrà all'esame del Consiglio metropolitano il prossimo 25 maggio.

Situazione finanziaria in equilibrio

Dall’esame dei conti dell’anno scorso è emersa una situazione finanziaria sostanzialmente in equilibrio: "Nei prossimi mesi con apposite variazioni di bilancio la Città metropolitana di Torino potrà cosi coprire investimenti importanti sulla viabilità" commenta il Vicesindaco metropolitano facendo riferimento in particolare agli interventi di manutenzione straordinaria sulle gallerie della Variante di Porte sulla Strada provinciale 23 del Sestriere.

Investimento da 730 mila euro

I lavori preventivati ammontano a un investimento di 730mila euro (620mila euro per gli interventi e 110mila euro di spese tecniche) e allo stato attuale sono in fase di allestimento le procedure per l’approvazione degli interventi e la successiva indizione della procedura di affidamento.

Il progetto in corso di elaborazione ai fini del ripristino della transitabilità in sicurezza prevede due fasi di interventi: una prima fase di interventi urgenti e una seconda fase di interventi successivi di completamento.

La prima fase

Con gli interventi di prima fase sarà ripristinato il transito; gli interventi di questa fase consisteranno sinteticamente in:

- intervento di ripristino in presenza di distacchi corticali;

- intervento di ripristino per distacchi profondi;

ed in entrambi le tipologie con applicazione finale di una doppia maglia di rete protettiva in acciaio inox.

Gli interventi riguarderanno una parte dei 100 e oltre punti di congiunzione/giunti tra i conci costituenti il rivestimento delle due gallerie.

La seconda fase

Gli interventi di seconda fase consisteranno invece in:

- risoluzione problematiche per infiltrazioni d'acqua;

- scarifica zone interessate da rigonfiamenti del calcestruzzo;

- riempimento dei vuoti

I tempi di esecuzione della prima fase sono stimati in 2 mesi dall’avvio del cantiere.

Nell’ambito delle attività legate al ripristino della transitabilità delle gallerie verranno eseguiti anche interventi alle componenti impiantistiche delle stesse.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter