Memoria e tradizione

Striscione sovranista per ricordare l'eroico sacrificio di Pietro Micca

Gli attivisti del sodalizio di destra hanno vergato un semplice pensiero vicino alla statua dedicata al patriota.

Striscione sovranista per ricordare l'eroico sacrificio di Pietro Micca
Attualità Torino, 31 Agosto 2021 ore 12:18

Striscione per ricordare l'eroico patriota piemontese Pietro Micca: un dovere storico e civico che non è sfuggito agli attivisti di Torino Tricolore.

Lo striscione commemorativo

Gli esponenti del circolo identitario di destra hanno preparato uno striscione per commemorare l'estremo gesto di Micca, morto quasi suicidandosi per ritardare l'avanzata dei francesi nella sua città. Ma, per chi non lo sapesse, chi era questo eroe nazionale piemontese? Era un cosiddetto "figlio del popolo" ovvero nato da umili origini in un paesino del Biellese, morì a Torino facendo esplodere una carica di dinamite che provocò il crollo della torre da cui stavano passando i soldati francesi alla conquista di Torino. Di più: mandò in salvo un commilitone che era lì con lui dicendogli in dialetto: "Lassa fe a mì, pensa a salvéte". Nel 1961 fu fondato il "Museo Pietro Micca e dell'assedio di Torino del 1706" ma non sempre il suo sacrificio viene ricordato a modo dalle Istituzioni e dalle autorità competenti. Ci hanno pensato dunque quelli di Torino Tricolore, sempre attenti a ravvivare la fiamma della memoria: di fronte alla statua dedicata a Micca, hanno legato uno striscione per ricordare l’eroe nell’anniversario della sua morte.

Pensiero denso di significato

Ricorda chi sei tu, Ricorda Pietro Micca” il semplice testo, vergato solo per muovere un pensiero, ma denso di significato. Così il sodalizio della destra sovranista in una nota formale:

“Sono passati più di trecento anni da questa impresa eppure ancora oggi non dimentichiamo questo gesto temerario che ha bloccato l’avanzata dei francesi e probabilmente cambiato l’esito della battaglia. È per noi di vitale importanza non dimenticare chi ha dato la vita per difendere la propria nazione. Micca è un esempio di coraggio, proprio quel coraggio che contraddistingue i piemontesi e gli italiani. Oggi non siamo in guerra come allora, ma è bene ricordare i nostri eroi perché, anche in periodi di pace, possono bastare gesti alla portata di tutti per poter aiutare il proprio paese".

Questo dunque lo stato dei fatti sulla notizia dello striscione sovranista affisso per ricordare Pietro Micca.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Bimbo trascinato da un asino: ferito grave