Menu
Cerca
Campagna vaccinale

Stress test, domani la sfida dei 40mila vaccini giornalieri

Oggi sono arrivate le forniture necessarie per le somministrazioni.

Stress test, domani la sfida dei 40mila vaccini giornalieri
Attualità Torino, 28 Aprile 2021 ore 17:13

Il Piemonte si prepara allo stress test di domani, giovedì 29 aprile 2021: 40mila dosi di vaccino da somministrazione in un giorno. E’ il traguardo chiesto dal Generale Figliuolo. Oggi sono arrivate le forniture necessarie.

Stress test, la sfida dei 40 mila vaccini giornalieri

Sono arrivate stamattina in Piemonte 10mila dosi di AstraZeneca alla farmacia dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino, hub per tutta la provincia. Prima i controlli, lo stock in cella frigorifera e poi subito la ridistribuzione. Sono destinati agli over 70 e over 60.

La Regione si sta preparando allo stress test di domani: 40mila dosi da somministrare in un giorno. Portare la macchina vaccinale al massimo servirà a dimostrare la capacità delle decine di centri di somministrazione pronti sul territorio.

“Siamo pronti”

Una prova che non spaventa quelli dell’Asl città di Torino:

“Abbiamo già raggiunto alti livelli di vaccinazione, siamo arrivati anche a 7.500 al giorno -dice Paola Crossasso, direttore Farmacie ospedale Asl Città di Torino-. La nostra media in questo momento è sulle 6.000/6.500 somministrazioni giornaliere”.

Per mantenere questi livelli le forniture dovranno essere sempre costanti. Nel frigorifero che custodisce a -80° le scorte Pfizer non c’era quasi più nulla quando questa mattina all’alba sono arrivati i 25 vassoi della consegna settimanale. A livello regionale sono state distribuite in totale quasi 155mila dosi. Ieri è arrivato pure un carico di Moderna.

Il punto della situazione

Dall’inizio della campagna, secondo quanto comunicato ieri dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, si è proceduto all’inoculazione di 1.444.981 dosi (di cui 424.849 come seconde), corrispondenti al 92,1% di 1.568.200 finora disponibili per il Piemonte.

Prosegue nel frattempo anche la campagna dedicata alle preadesioni al vaccino dei soggetti fragili tra 16 e 59 anni con esenzione per patologie.

A partire dalla giornata di lunedì 26 aprile quando sono state aperte proprio le adesioni, infatti, sono 9.200 quelli che hanno già fatto richiesta di aderire alla campagna di vaccinazione sul portale www.ilPiemontetivaccina.it.