Menu
Cerca
il Comune chiede chiarezza al Governo

Stop alle feste di via, persa un'opportunità di promozione per il commercio di vicinato

Alla Prefettura è stato richiesto di esprimersi sugli eventi previsti in primavera e la speranza del Consigliere Russi è proprio quella che nei prossimi giorni qualcosa possa cambiare.

Stop alle feste di via, persa un'opportunità di promozione per il commercio di vicinato
Attualità Torino, 15 Maggio 2021 ore 14:46

Gli uffici territoriali del Governo hanno detto stop alle feste di via. A Torino sono quindi saltati gli eventi previsti in Borgo Po e Corso Traiano. La ragione risiederebbe nel fatto che le feste di via sono considerabili come ferie e come tali possono ripartire solo dal 15 giugno. Il Comune di Torino ha comunque chiesto alla Prefettura un approfondimento sulla questione.

Le dichiarazioni di Andrea Russi

Andrea Russi, Consigliere del Movimento 5 Stelle, ha dichiarato:

Le feste di via sono come mercati periodici già autorizzati e sono un'alternativa per i torinesi che altrimenti affollerebbero i parchi o il centro.

Russi che è anche Presidente della Commissione Commercio ha aggiunto:

Le feste di via sono un'opportunità di promozione per il commercio di vicinato.

Alla Prefettura è stato richiesto di esprimersi sugli eventi previsti in primavera e la speranza del Consigliere Russi è proprio quella che nei prossimi giorni qualcosa possa cambiare.