Campagna vaccinale

Stop ad AstraZeneca: in Piemonte verrà somministrato solo agli over60

Sospesa la somministrazione delle prime dosi e dei richiami alla popolazione under60.

Stop ad AstraZeneca: in Piemonte verrà somministrato solo agli over60
Attualità Torino, 11 Giugno 2021 ore 21:08

Stop ad AstraZeneca per la popolazione under60: si attende dalle autorità sanitarie nazionali la nota ufficiale.

Stop ad AstraZeneca: in Piemonte verrà somministrato solo agli over60

In attesa di ricevere dalle autorità sanitarie nazionali la nota ufficiale relativa alle nuove modalità di utilizzo del vaccino AstraZeneca, la Regione Piemonte ha deciso in via precauzionale di sospendere la somministrazione delle prime dosi e dei richiami di AZ alla popolazione under60.

Non appena sarà chiarita con nota ufficiale dall’autorità sanitaria nazionale anche la procedura per effettuare i richiami di AstraZeneca attraverso i vaccini alternativi Pfizer e Moderna, la Regione darà immediata attuazione alla riprogrammazione delle seconde dosi.

La campagna vaccinale

Nel frattempo sono 40.329 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 2.510 di queste è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi in particolare sono 4.183 i trentenni, 13.854 i quarantenni, 9.612 i cinquantenni, 2.285 i sessantenni, 830 i settantenni, 902 gli estremamente vulnerabili e 303 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 2.910.403dosi (di cui 926.851 come seconde), corrispondenti all’89% di 3.277.340 finora disponibili per il Piemonte. Il totale comprende le 11.200 dosi di Johnson&Jonhson consegnate ieri alle aziende sanitarie.

Da lunedì il Piemonte sarà zona bianca

Il Piemonte entrerà in zona bianca lunedì 14 giugno 2021: lo ha ufficializzato il ministro Roberto Speranza al presidente della Regione, Alberto Cirio.

“Questo vuol dire che non ci sarà più il coprifuoco e avremo maggiore libertà - ha commentato il presidente Cirio - Ma non vuol dire che non dobbiamo più stare attenti. Per vivere questa libertà e poterne godere appieno abbiamo il dovere di continuare a essere prudenti. Indossiamo la mascherina, evitiamo gli assembramenti e viviamo questo momento con grande senso di responsabilità”.