Attualità
l'iniziativa

Sport all'aria aperta per gli inquilini delle case popolari

Le attività sono state presentate ai residenti in questi mesi, con una giornata di “prova”.

Sport all'aria aperta per gli inquilini delle case popolari
Attualità 09 Ottobre 2021 ore 16:21

Aperte le iscrizioni per i corsi a prezzi “simbolici” del progetto Plein Air dell’associazione Kallipolis con Uisp Torino. Le attività nel quartiere di via Arquata a Torino.

Sport all'aria aperta per gli inquilini delle case popolari

Street basket, skate, danze urbane, parkour, tai chi, gruppi di cammino. Sono alcune delle discipline che si potranno praticare all’aria aperta nel quartiere di via Arquata grazie ai corsi del progetto Plein Air, promosso dall’associazione Kallipolis insieme con la Uisp di Torino e in collaborazione con Atc, grazie ad un finanziamento della Compagnia di San Paolo e dell’otto per mille della Chiesa Valdese. Obiettivo: combattere la sedentarietà, in particolar modo tra bambini e ragazzi, con corsi accessibili anche alle famiglie economicamente più fragili.

I dati nazionali

In Italia circa un minore su cinque (tra i 6 e i 17 anni) non pratica sport. L’accesso alle attività sportive diventa ancora più complesso per i bambini appartenenti a famiglie fragili: il 58% dei bambini che vivono in famiglie con risorse economiche scarse o insufficienti non ha praticato sport in modo continuativo nel corso dell’anno, mentre una percentuale assai maggiore di quella che si registra tra i coetanei che possono fare affidamento su risorse adeguate in famiglia (44,7%). Grazie a questo progetto, bambini e famiglie potranno iscriversi ad un anno di attività ad un prezzo simbolico. E sarà prevista una tariffa ulteriormente ridotta per coloro che vivono in una casa popolare, oltre a kit gratuiti con abbigliamento e attrezzature sportive messi a disposizione da vari sponsor per le famiglie più in difficoltà.

Le attività all'aperto

Tutte le attività si svolgeranno all’aperto, approfittando degli ampi spazi verdi e pedonali del quartiere, a ridosso della sede Atc di corso Dante.

«Il Comitato Uisp Torino, impegnato nella promozione dello sport per tutti e tutte, da sempre vede il territorio urbano uno dei luoghi privilegiati per la sua azione sociale- spiega il vicepresidente Nino Dellisanti- È stato, quindi, naturale immaginare il percorso che insieme a Atc e Kallipolis ci porta in questa zona, con attività sportive adatte ad ogni età e con un profondo significato rivolto alla costruzione di relazioni tra i cittadini».

«La pandemia ci ha fatto riscoprire gli spazi pubblici come luogo di aggregazione e di sport – continua Rita Cararo, presidente dell’associazione Kallipolis- e, grazie alla collaborazione con Atc, abbiamo pensato a questa zona caratterizzata, oltre che da ampi spazi pubblici, da una prevalenza di edilizia sociale e famiglie con risorse economiche scarse. Abbiamo pensato ai ragazzi, i più penalizzati nella socialità dalle chiusure dell’ultimo anno, ma ci rivolgiamo davvero a tutti: i corsi, in un’ottica di inclusività, saranno aperti anche alle persone disabili».

Le attività presentate ai residenti

Le attività sono state presentate ai residenti in questi mesi, con una giornata di “prova” e giochi all’aperto nel mese di luglio e con un “porta a porta” di locandine informative nel quartiere. Ora è il momento di raccogliere le adesioni e partire con le attività. Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere allo spazio della Baraca di via Rapallo il martedì dalle 9.30 alle 11.30 e il giovedì dalle 17 alle 19 o scrivere a pleinair.muoviamoci@gmail.com. Iscrivendosi sarà possibile anche ottenere il certificato di idoneità sportiva (visita medica con elettrocardiogramma) direttamente sul posto.

I partecipanti si prenderanno cura della loro forma fisica ma anche del quartiere: sono previsti anche piccoli “flash mob” armati di attrezzi, vernici e pennelli per migliorare gli spazi che ospiteranno l’attività con interventi artistici mentre, in parallelo, si muoverà una campagna di comunicazione volta a promuovere l’adozione di stili di vita più salutari.

Il commento di Atc

«Siamo lieti - aggiunge il presidente di Atc - di favorire qualunque attività che possa migliorare la qualità di vita degli abitanti dei nostri quartieri. Questo, come molti altri complessi di edilizia sociale della città, gode di ampi spazi verdi e accessibili. Utilizzarli per praticare sport farà bene a chi lo pratica e ci aiuterà a favorire la socialità e tener lontano il degrado. Per questo ringrazio Uisp e l’associazione Kallipolis per aver pensato alla nostra Agenzia per sviluppare il progetto».