LIVELLO ARANCIONE

Semaforo antismog, a Torino prosegue lo stop dei diesel Euro 5

Non migliora la qualità dell'aria e le limitazioni al traffico veicolare vengono prorogate

Semaforo antismog, a Torino prosegue lo stop dei diesel Euro 5
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella città di Torino attualmente è in vigore il livello 1 (arancio) del semaforo antismog, e secondo i dati previsionali forniti da Arpa Piemonte, tale situazione proseguirà anche nei prossimi giorni.

Il superamento del valore di 50 microgrammi al metro cubo di concentrazione media giornaliera di PM10 nell'aria per altri tre giorni consecutivi ha determinato infatti, il prolungamento delle misure restrittive.

Stop Diesel Euro 5

Nel capoluogo quindi, oltre alle restrizioni strutturali già in vigore per il trasporto pubblico e privato, proseguirà anche il blocco dei veicoli diesel con omologazione Euro 5. Il divieto è in vigore tutti i giorni dalle 8 alle 19 e mira a ridurre le emissioni nocive nell'aria.

Il blocco dei veicoli diesel Euro 3 e Euro 4 verrà invece este anche alle giornate di sabato e domenica, sempre dalle ore 8 alle 19. Per i veicoli adibiti al trasporto merci si bloccheranno anche i diesel con omologazione Euro 3 ed Euro 4, tutti i giorni (festivi compresi) dalle ore 8 alle 19.

Altre limitazioni

  • Obbligo di utilizzare pellets certificato A1 (iv);
  • Divieto di abbruciamento di materiale vegetale (v);
  • Divieto di utilizzo di stufe e caminetti a legna che non sono in grado di rispettare i valori emissivi previsti per la classe 5 stelle (viii);
  • Divieto assoluto di combustioni all'aperto (ix);
  • Introduzione del limite a 18°C per le temperature negli edifici (x);
  • Divieto di spandimento dei liquami zootecnici, dei letami e dei materiali ad essi assimilati (xi);
  • Divieto di distribuzione di fertilizzanti, ammendanti e correttivi contenenti azoto (xii);

Eventuali variazioni del semaforo antismog in vigore, con le relative misure di limitazione del traffico, vengono comunicate il lunedì, mercoledì e venerdì, giorni di controllo sui dati previsionali di PM10, ed entrano in vigore il giorno successivo.

A Torino e non solo

La misura verrà applicata oltre che nel capoluogo anche nei comuni inseriti nella fascia dell’agglomerato di Torino, ovvero Alpignano, Baldissero Torinese, Beinasco, Borgaro Torinese, Cambiano, Candiolo, Carignano, Caselle Torinese, Chieri, Collegno, Druento, Grugliasco, La Loggia, Leinì, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pecetto Torinese, Pianezza, Pino Torinese, Piobesi Torinese, Piossasco, Rivalta di Torino, Rivoli, San Mauro Torinese, Santena, Settimo Torinese, Trofarello, Venaria Reale, Vinovo, Volpiano, Mappano.

Le misure, seppur limitative, sono necessarie per contrastare l'inquinamento atmosferico e proteggere la salute pubblica, specialmente in un contesto urbano densamente popolato come quello di Torino. Si raccomanda quindi ai cittadini di aderire alle disposizioni e di adottare comportamenti responsabili per contribuire al miglioramento della qualità dell'aria e alla riduzione dell'impatto ambientale.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali