Attualità
Attori amatoriali

Scandalo porno a Mondovì: film hard girato ai giardinetti

Set un parchetto del rione Piazza. Polizia locale in azione per risalire ai responsabili. Si ipotizza il reato di atti osceni in luogo pubblico.

Scandalo porno a Mondovì: film hard girato ai giardinetti
Attualità Torino, 20 Settembre 2021 ore 15:55

Scandalo porno scuote l'intera comunità di Mondovì: un film hard core è stato girato in città e subito la notizia ha fatto il giro saltabeccando di bocca in bocca.

Il "pornazzo" visibile online

Il "pornazzo" era ben visibile sulla cliccatissima piattaforma online Pornhub, che raccoglie come collettore decine di migliaia di "contributi" erotici o pornografici. Di ogni genere, anche fatti in casa, e suddivisi fra le categorie del settore. In questo caso di specie, pare che il filmino si possa trovare come categoria "amateurs" ovvero i porno girati con attori non professionisti. Sembra un controsenso, ma queste pellicole con casalinghe o insegnanti, comunque con persone "normali" e non avvezze alla macchina da presa, risultano a volte ancora più pruriginose rispetto alle scene interpretate da attori professionisti. Insomma, in altri termini, certe volte vale più una casalinga disponibile rispetto a una pornostar... Misteri della psiche umana e dell'evoluzione pornografica.

Cliccato da migliaia di utenti

Sia come sia, il video porno è stato cliccato da migliaia di utenti diventando quasi un fenomeno virale. L'accaduto, però, non è senza strascichi: moltissimi cittadini di Mondovì si sentono offesi da questa impudicizia e contestano che la loro città sia presa come un set di terz'ordine per filmini vietati ai minori. Di più: pare che alcune scene siano state girate all'aperto al giardino Belvedere nel rione Piazza, il che cambia un po' anche le carte in tavola. Infatti se girare un film porno è certo di dubbio gusto etico e morale, non rappresenta reato se i protagonisti sono adulti e consenzienti, purché sia fatto a porte chiuse. Fare sesso all'aperto, in pubblico addirittura davanti a tutti e sotto gli sguardi di chiunque passi di lì in quel momento, è tutt'altra cosa. Per questo la Polizia locale del Comune di Mondovì ha raccolto gli elementi ed identificato alcune persone per la comunicazione ufficiale alla Procura della Repubblica.

Atti osceni in luogo pubblico

Nel mirino dei vigili urbani la mancata comunicazione per le riprese (d'obbligo anche per filmati non pornografici) all'aperto e la possibilità che si sia verificata una violazione per atti osceni in luogo pubblico. Il sindaco, interpellato dalla stampa locale per un eventuale commento a margine della vicenda, non ha voluto rilasciare dichiarazioni per non amplificare ancor di più una notizia così di basso profilo. Questo dunque lo stato dei fatti riguardo la curiosa notizia dello scandalo porno a Mondovì con il film hard girato ai parchetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Rissa alla sagra dell'uva: 25enne in coma