Menu
Cerca
Marocco con Salono

Provinciale 88 a Villareggia, i lavori procedono spediti: la visita al cantiere di sindaco e Città Metropolitana

La strada è molto importante per tutto il territorio a cavallo fra le province di Torino e Vercelli (al momento due macchine affiancate non ci passano).

Provinciale 88 a Villareggia, i lavori procedono spediti: la visita al cantiere di sindaco e Città Metropolitana
Attualità Torino, 07 Maggio 2021 ore 12:37

Procedono spediti i lavori di ampliamento della Strada Provinciale 88 a Villareggia: un'opera pubblica attesa da decenni che dovrebbe migliorare la viabilità a cavallo delle province di Torino e Vercelli. Il vicesindaco Marco Marocco ha visitato nei giorni scorsi il cantiere per i lavori di allargamento dell'arteria insieme al sindaco Fabrizio Salono.

Che sia larga almeno sei metri

L’intervento in corso, finalizzato a portare la larghezza attuale della strada, in molti punti inferiore ai 5 metri di larghezza, almeno fino a 6 metri in alcune sue porzioni, riguarda circa un chilometro dell'attuale tracciato di quattro, intervenendo su tre tratte distinte, con un un impegno di spesa di 200.000 euro. Il problema della Sp 88 di Villareggia è complesso perché ci sono punti più stretti di 6 metri, per cui servono ulteriori risorse, per consentire l'incrocio di due veicoli senza che uno si fermi sul fianco erboso. Bisognerebbe anche edificare costosi muri dove la strada percorre il ripidissimo pendìo scavato dalla Dora. E sono soldi da trovare. Così Marocco:

“Questa è un’opera attesa da quasi quarant’anni e finalmente siamo riusciti a dare una soluzione, anche se parziale, a un problema annoso che coinvolge non solo Villareggia. La viabilità era già una competenza strategica delle Provincia di Torino, ma lo è ancora di più oggi che siamo chiamati, come ente di area vasta, a governare lo sviluppo del territorio nel suo complesso”.

Il grazie della comunità locale

Il sindaco Salono ringrazia calorosamente la Città Metropolitana e insieme i suoi cittadini:

“Nel 2014 abbiamo contattato i proprietari dei terreni da espropriare per realizzare gli interventi e quindi abbiamo raccolto in una petizione 1.100 firme, fra cui quelle di 18 sindaci dei Comuni interessati e quella del presidente della Provincia di Vercelli. La strada non è pericolosa, ma è stretta e sempre più interessata dal traffico di mezzi pesanti e ingombranti. La partecipazione di tutti ha permesso di arrivare a un accordo bonario per la cessione dei terreni anziché espropriarli, riducendo così i tempi della burocrazia e consentendo di partire ora con i lavori”.

C’è ancora un tratto di strada che preoccupa il sindaco, una sorta di imbuto all’altezza di una cava che rende la viabilità difficile sulla Provinciale 88 a Villareggia. Un’alternativa meno costosa per questo tratto, che Città metropolitana e Comune di Villareggia stanno valutando, sarebbe quella di intervenire a monte dell’imbuto anziché a valle. Ma bisognerebbe spostare un canale irriguo e ci si augura di poterlo fare senza problemi.