TORINO SUD

Piazza Bengasi da 'piazza di spaccio' a 'luogo di benessere'. Prima tavola rotonda sulla riqualificazione al Pininfarina di Moncalieri

L'evento è stato organizzato dall'AslTo5, Comune di Moncalieri e Unione dei Comuni

Piazza Bengasi da 'piazza di spaccio' a 'luogo di benessere'. Prima tavola rotonda sulla riqualificazione al Pininfarina di Moncalieri
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella giornata di lunedì 13 maggio 2024, si è tenuta nell'auditorium dell'istituto scolastico Pininfarina, la prima tavola rotonda sulla rigenerazione urbana di Borgo San Pietro e di piazza Bengasi a Moncalieri, da tempo nota come "piazza di spaccio della zona sud".

L'obiettivo del progetto

L'obiettivo di "Progetto Piazza Bengasi e dintorni" è quello di migliorare la salute collettiva rigenerando un'area fortemente degradata urbanisticamente e dal punto di vista sociale, dove la qualità della vita è più bassa rispetto ad altre zone di Moncalieri e della cintura.

La locandina
La locandina dell'evento

Da chi è stato organizzato

L'evento è stato organizzato dall'AslTo5, in collaborazione con il Comune di Moncalieri e Unione dei Comuni.

Il direttore generale dell'AslTo5, Angelo Michele Pescarmona:

"Non ci devono essere politiche che non mirino alla salute. Le risorse sono sempre meno a causa del debito pubblico sempre più alto. Asl confinanti, l'Unione dei Comuni e Terzo Settore, possono fare molto per trasformare una città come Moncalieri".

La dottoressa Morena Stroscia, referente Equità Asl To5:

"Lo spostamento del mercato ha fatto diventare piazza Bengasi terra di nessuno. Nel tempo si sono creati problemi di sicurezza urbana. L'obiettivo è la coprogettazione, la promozione e la coesione delle reti sociali, la riduzione delle diseguaglianze, quello come detto di recuperare un'area brutta, con grigiore ma allo stesso tempo molto viva e con grosse difficoltà. Gli attori del territorio dovranno supportare il cambiamento in tutte le sue forme puntando su quelli che sono le necessità presenti e del futuro".

Giorgio Luigi Risso, dirigente Apicale Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia:

"Servizi sociali, lavoro di rete di soggetti del terzo settore possono dare un contributo importante. Noi lavoriamo per la rete coinvolgendoli, dando allo stesso tempo un contributo. Abbiamo un elemento sociale ampio come l'educazione che dobbiamo sfruttare per riammodernare questo angolo di città importante".

Lorenzo Fogliato, Città di Moncalieri, dirigente Settore Servizi alla Persona e Innovazione:

"Il primo obiettivo è stato decifrare il titolo, concretizzarlo su una mappa. La flessibilità del titolo è stata una sfida molto interessante perché ha consentito al mio settore e ai miei collaboratori di interfacciarci con tutto l'Ente. E' stato importante valutare il perimetro che non fosse esclusivamente amministrativo. Il focus sulla salute ha permesso che il 'punto piazza Bengasi' si sia esteso oltre ai suoi confini concettuali a cui siamo stati abituati. Ha reso necessario includere ad esempio il grande polmone verde delle Vallere".

La dirigente scolastica dell'istituto Pininfarina di Moncalieri, prof.ssa Lionella Favretto, sottolinea:

"Bisogna fare in fretta. Qui siamo in mezzo ad una discarica. E' un luogo fortemente degradato che ha bisogno di interventi urgenti entro massimo un anno. Noi come scuola vogliamo dare il nostro contributo alla rinascita di piazza Bengasi e delle aree attorno. Vorrei però che nei prossimi tavoli venisse inglobata anche la Città Metropolitana".

Silvia Di Crescenzo, assessora con delega alle Politiche per la Persona:

"Noi puntiamo a migliorare l'area con un programma. Dobbiamo basarci sulla legge 18/2017 che prevede il "Piano di Salute".

Davide Guida, vicesindaco di Moncalieri:

"Ringrazio gli organizzatori per la presentazione. Sono contento che si parte dalle diseguaglianze che si vivono in questa zona. L'area di piazza Bengasi deve cambiare volto e il progetto in corso è una sfida importante che porterà alla riqualificazione di questo territorio che vive delle difficoltà da molto tempo".

Alla tavola rotonda ha partecipato anche la Direttrice Dipartimento di Prevenzione Asl To5, Margherita Gulino.

FOTO DI OTTAVIO CURRA'

IMG_20240513_182555
Foto 1 di 13
IMG_20240513_173540
Foto 2 di 13
IMG_20240513_173540
Foto 3 di 13
IMG_20240513_172821
Foto 4 di 13
IMG_20240513_173236
Foto 5 di 13
IMG_20240513_172433
Foto 6 di 13
IMG_20240513_171253
Foto 7 di 13
IMG_20240513_173935
Foto 8 di 13
IMG_20240513_174703
Foto 9 di 13
IMG_20240513_175936
Foto 10 di 13
IMG_20240513_175056
Foto 11 di 13
IMG_20240513_180317
Foto 12 di 13
IMG_20240513_182555
Foto 13 di 13
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali