Alta velocità in Valsusa

Nuovi fondi per la Tav: in arrivo 32 milioni

I soldi serviranno per le opere di "accompagnamento" nel tratto transfrontaliero. Gongolano la Telt e il presidente Alberto Cirio.

Nuovi fondi per la Tav: in arrivo 32 milioni
Attualità Torino, 07 Giugno 2021 ore 15:20

Stanziati i nuovi fondi per la Tav: la Torino-Lione potrebbe subire dunque un'accelerata senza precedenti (alla faccia dei contestatori) grazie a questa valanga di soldi in arrivo. Si tratta di ben 32 milioni di euro sbloccati per Telt, denaro che servirà per le opere di accompagnamento della linea ad alta velocità. A nulla quindi servono le proteste e le richieste di progetti alternativi, così come pure gli scontri di piazza e le occupazioni dei Centri sociali in Val di Susa per impedire i lavori: la famigerata Tav va avanti ed anzi registra un nuovo impulso forse decisivo. Gongolano ovviamente i vertici della società in accomandita semplice, che ha il gravoso compito di ultimare la tratta ferroviaria.

Gongola Alberto Cirio

Così come pure gongola il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio, che ha avuto modo di dichiarare:

"I nostri sforzi trovano finalmente una prima importante soddisfazione nello sblocco dei 32 milioni di euro destinati alle opere di accompagnamento della Torino-Lione. Certamente una buona notizia, seppur tardiva, che però va coronata con la nomina del Commissario che chiediamo da mesi. Abbiamo ereditato una sostanziale situazione di blocco dell’iter da febbraio 2019 e fin dal primo giorno del suo insediamento non abbiamo perso nemmeno un minuto per eliminare gli ostacoli e arrivare allo sblocco di queste importanti risorse. Ora gli Enti locali, le Associazioni di categoria e tutti i soggetti attuatori potranno finalmente progettare i loro studi di fattibilità e dare una prospettiva nuova al futuro di questi territori. La figura del Commissario è fondamentale per assicurare la migliore realizzazione possibile dell’opera, come ha dimostrato l’esperienza del Terzo Valico. Lo sblocco dei finanziamenti sia di buon auspicio".

Accordo di programma

Risulta quindi molto importante la firma dell’accordo di programma tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Fs e Telt per il finanziamento, la progettazione e la realizzazione della sezione transfrontaliera della parte comune della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. A breve seguirà anche la firma della Convenzione per la realizzazione di 24 interventi nei Comuni lungo il tracciato italiano della tratta della Tav per un valore complessivo di oltre 32 milioni di euro. L’accordo tiene conto delle linee di indirizzo della Regione Piemonte, che confermano, innanzitutto, che gli interventi oggetto della convenzione potranno essere rimodulati in base alle esigenze future. Garantita anche la facoltà di proporre progetti integrati più articolati in cui le spese correnti contribuiscano sensibilmente al raggiungimento dell’obiettivo.

Va avanti dunque la Tav senza intoppi, anche grazie a questi nuovi fondi (32 milioni) per opere "di accompagnamento" della linea ad alta velocità.